Micaela Quintavalle, la pasionaria dell’Atac, è stata licenziata | VIDEO

di Redazione | 25/09/2018

Prima 128 giorni di sospensione, ora la lettera di licenziamento. Con un video pubblicato sul proprio profilo Facebook, Micaela Quintavalle, la sindacalista dell’Atac, l’azienda del trasporto pubblico romano, che denunciò alle Iene le pessime condizioni dei mezzi Atac ha ricevuto la lettera di licenziamento da parte della municipalizzata.

“È appena arrivata la lettera – ha detto in lacrime -. Comunque nel male si è usciti dal limbo, dall’empasse. In questo modo, dopo 128 giorni di sospensione nei quali non ho potuto lavorare e dove ho potuto vivere grazie alle vostre donazioni, posso riprendere in mano la mia vita. Ovviamente fa male, non ho idea di quello che accadrà adesso. Impugnerò questo licenziamento. Paradossalmente ho sempre amato questa azienda e mi sono sempre mossa a difesa. È tutto assurdo. Oggi sono solo lacrime, domani tornerò acciaio”. Quintavalle lo scorso 10 maggio spiegò alle Iene le carenze di manutenzione e pezzi di ricambio sui mezzi capitolini. Parole che l’Atac ha ritenuto pesanti: dopo la sospensione ora la cacciata dall’azienda.