San Gennaro fa ricca Napoli: il numero del sangue frutta 5 milioni

di Redazione | 19/09/2018

Lotto San Gennaro

Non è vero, ma ci credo. O meglio, ci crede la gente campana che, nei confronti di San Gennaro, ha sempre avuto una speciale devozione, che va oltre le messe cantate e le processioni. Troppo facile fare le battute sul miracolo: eppure, richiamando alla memoria una scena piuttosto celebre della Smorfia di Massimo Troisi, Lello Arena ed Enzo Decaro, non si può fare a meno di pensare a una «grazia» del santo per le maxi vincite che, nella sola giornata di ieri, hanno portato in Campania ben 5 milioni di euro.

LEGGI ANCHE > Napoli, cardinale Sepe si sente male durante la messa di San Gennaro

Lotto San Gennaro, le vincite da 5 milioni in Campania grazie al 18

La prima estrazione del Lotto della settimana, infatti, ha avuto come comune denominatore il numero 18, che per tutti i napoletani corrisponde al «sangue» nella smorfia (quella non attoriale). Grazie al numero facilmente ascrivibile al rito tradizionale dello scioglimento del plasma di San Gennaro, infatti, sono state riportate diverse vincite in tutta la regione. In modo particolare, il 18 è comparso – secondo i dati dell’agenzia specializzata Agimeg – sia nella prima, sia nella terza vincita per denaro incassato.

Il premio più alto è stato pagato a Bellizzi, in provincia di Salerno, dove grazie al terno 8-18-24 sono stati vinti 45mila euro. La terza vincita, invece, si è registrata a «Napoli Napoli» – come direbbe qualcuno -, pagata 23.750 euro.

Lotto San Gennaro, un capolavoro della nostra cultura teatrale

Insomma, San Gennaro potrebbe averci messo lo zampino, mentre gli atei direbbero semplicemente che si tratta di coincidenze o della teoria dei giochi o, ancora, della legge dei grandi numeri. Del resto, «San Gennà, tu mi conosci, io nun avessa parlà proprj: io sò cliente» è entrato nella cultura teatrale partenopea e non solo. Con buona pace di San Ciro.

[Se non avete capito l’ultimo paragrafo, vi consigliamo la visione di questo video: