Susanna Tamaro soffre della sindrome di Asperger

di Enzo Boldi | 17/09/2018

Susanna Tamaro

Susanna Tamaro si racconta e spiega di essere affetta dalla sindrome di Asperger. La scrittrice triestina, famosa per numerosi romanzi tra cui «Va dove ti porta il cuore», ha parlato della sua malattia in un articolo scritto per il Corriere della Sera. Giovedì 20 settembre uscirà nelle librerie il suo ultimo libro «Il tuo sguardo illumina il mondo», una lettera che la 60enne ha scritto all’amico poeta Pierluigi Cappello, scomparso nel 2017.

LEGGI ANCHE > La cherofobia, la paura di essere felici portata sul palco di X Factor | VIDEO

«Soffro della sindrome di Asperger, è questa la mia invisibile sedia a rotelle, la prigione in cui vivo da quando ho memoria di me stessa – spiega Susanna Tamaro sul Corriere della Sera -. La mia testa non è molto diversa da una vecchia motocicletta. In certi momenti la manopola del gas va al massimo, in altri le candele sono sporche e il motore si ingolfa».

Susanna Tamaro soffre della sindrome di Asperger fin da piccola

Una sindrome di cui la scrittrice triestina soffre fin da piccola, fin dai tempi dell’asilo quando, per tutto questo, non riusciva a sentirsi come gli altri bambini: «Tutta la vita ho lottato contro la complessità dei miei disturbi, contro gli enormi ostacoli che disseminavano — e continuano a disseminare — nei miei giorni. Per decenni mi sono colpevolizzata per non riuscire a essere come gli altri, per non essere in grado di affrontare cose che le altre persone consideravano normali».

Cos’è la sindrome di Asperger?

Si tratta di una patologia legata a una forma di autismo, difficile da diagnosticare in quanto i suoi sintomi vengono spesso ricondotti alla schizofrenia o alla fobia sociale. Non presenta alcuna compromissione intellettiva e non provoca alcun ritardo nello sviluppo cognitivo e del linguaggio. Per questo motivo, spesse volte, la diagnosi arriva solo in tarda età, data la complessità e la difficile individuazione e vastità delle sue conseguenze, spesso assimilate ad altri tipi di malattie neuro-degenerative.

Susanna Tamaro, il candore di chi è affetto da Asperger

«Le persone con questa sindrome vivono immerse in un innato candore – scrive ancora Susanna Tamaro -. Non sono capaci di immaginare il male nelle persone con cui entrano in relazione, non comprendono le loro intenzioni e questo ci rende le vittime naturali di ogni bullo, di ogni sadico e di ogni pervertito. La nostra intima, inerme fragilità istiga il tribale predominio del gruppo. E il modo in cui questa forza si manifesta è quello cieco e perverso che nasce dalla zona d’ombra che ogni essere umano custodisce nel profondo del proprio cuore»

(foto di copertina: MARTINA CRISTOFANI/ANSA/DEF)