Di Maio: «Gli incontri Salvini-Berlusconi? Sono fatti loro» | VIDEO

di Donato De Sena | 16/09/2018

«La flat tax riguarda la Lega, io sono d’accordo ad abbassare le tasse». «Gli incontri Salvini-Berlusconi? Sono fatti loro». È quanto ha dichiarato domenica pomeriggio dal ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, a margine dell’incontro sulle zone economiche speciali, in programma a Nola, in provincia di Napoli.

Incontri tra Salvini e Berlusconi, Di Maio non è preoccupato: «Sono fatti del centrodestra»

Rispondendo a domande di Giornalettismo sulla proposta della riforma fiscale con tre aliquote (e non due come previsto dal contratto di governo siglato con il Carroccio) il capo politico del M5S ha affermato: «Il tema della flat tax riguarda la Lega. Chi non è d’accordo ad abbassare le tasse? La condizione che abbiamo posto alla Lega è quella di aiutare non i ricchi ma la classe media e le persone più disagiate che pagano le tasse da vita e purtroppo per anni hanno finanziato privilegi e sprechi. La flat tax dovrà servire a questo. Se sarà questo non avremo nessun problema a votarla». Bisogna «abbassare le tasse per dare una nuova possibilità di rilancio a tutta una fascia di piccoli risparmiatori che hanno portato avanti la loro famiglia o la loro impresa con grandi difficoltà nonostante l’aumento delle tasse».

E alla domanda se è preoccupato per gli accordi e incontri tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, con il ministro dell’Interno e vicepremier ospite del Cavaliere ad Arcore, Di Maio ha risposto: «No, sono fatti loro del centrodestra. Noi abbiamo un programma di governo da realizzare. Infine, su Berlusconi che detterebbe nomi a Salvini, poi, Di Maio ha detto: «Sono i soliti retroscena dei giornalisti che si svegliano ogni mattina e non sanno cosa scrivere».

(Immagine di copertina da video di Giornalettismo)