Manichino PD
|

Un manichino impiccato sul cancello della sezione PD di Ponte Milvio

È stato ritrovato questa mattina, appeso ai cancelli della sezione del Partito Democratico di Ponte Milvio, un manichino impiccato con la collo una bandiera italiana. La denuncia è arrivata dal dem Filippo Sensi che sul suo profilo Twitter ha condiviso l’immagine. E non è finita qui. A pochi passi dalla sede del Pd di Roma Nord, sul muro che costeggia via della Farnesina 37, è stato ritrovato anche uno striscione, firmato R/N con scritte xenofobe.

LEGGI ANCHE > Ora Luca Traini, l’assalitore di Macerata, fa amicizia con i detenuti di colore

Una minaccia non velata, che accusa il Partito Democratico di essere la causa della criminalità in Italia a causa della sua politica sui migranti. «Pd = porci democristiani. Omicidi, stupri, degrado di stampo allogeno. Voi complici e mandanti», è la scritta comparsa su uno striscione firmato R/N. Il clima di tensione a Roma Nord – e non solo – è molto alto, come spiega anche il dem Filippo Sensi su twitter.

 

Manichino Pd impiccato nella sede che fu di Berlinguer

Non lontano dal circolo del Pd di Roma Nord di via della Farnesina 37, sito storico che ospitava il Partito Comunista dove era iscritto il segretario del PCI Enrico Berlinguer, c’è una sede di Casapound. L’immagine è stata condivisa sui social network, provocando lo sdegno e la condanna di numerosi utenti. Il Pd romano ha risposto a quest’attacco attraverso il proprio profilo Facebook.

Manichino Pd, oggi alle 18 un presidio nel circolo di Ponte Milvio

Sull’episodio, ora, sta indagando la Digos e saranno visionate le immagine catturate dalle telecamere di video-sorveglianza della zona. Oggi alle 18 il Pd di Roma ha dato appuntamento al circolo di via della Farnesina 37 per ripulire la sezione da quel fantoccio e da quegli striscioni xenofobi.

(foto di copertina da profilo Twitter di Filippo Sensi)

TAG: manichino, Pd