Papa pedofilia
|

Lettera del Papa sulla pedofilia nella Chiesa: «Scusateci, abbiamo abbandonato i piccoli»

Nella «Lettera al popolo di Dio» pubblicata quest’oggi, Papa Francesco ha chiesto scusa per il comportamento che la Chiesa ha avuto nei confronti del tema della pedofilia all’interno delle sue istituzioni e per mezzo dei suoi rappresentanti. Una presa di posizione che arriva a meno di 24 ore dalle dichiarazioni di Christophe Pierre, nunzio a Washington, che ieri era intervenuto nel corso del meeting di Rimini raccontando le preoccupazioni della Santa Sede per lo scandalo pedofilia in Pennsylvania.

LEGGI ANCHE > Papa Francesco accetta le dimissioni dell’abate Van Der Linde (che provò a rimediare alla pedofilia)

«Con vergogna e pentimento, come comunità ecclesiale, ammettiamo che non abbiamo saputo stare dove dovevamo stare – si legge nelle parole della lettera aperta scritta da Papa Francesco ai fedeli -, che non abbiamo agito in tempo riconoscendo la dimensione e la gravità del danno che si stava causando in tante vite. Abbiamo trascurato e abbandonato i piccoli». Un ammissione di debolezza da parte della Chiesa ad affrontare un tema così delicato che, però, non può esser più taciuto, anche perché i numeri raccontano di un fenomeno su scala mondiale. Un rapporto, citato anche dallo stesso Bergoglio, parla di oltre mille casi di abusi su minori da parte di rappresentanti della Chiesa che, ora, non può più voltare lo sguardo altrove.

Papa pedofilia, la Chiesa chiede scusa e si impegna a prendere provvedimenti

«Guardando al passato, non sarà mai abbastanza ciò che si fa per chiedere perdono e cercare di riparare il danno causato – scrive ancora Bergoglio -. Guardando al futuro, non sarà mai poco tutto ciò che si fa per dar vita a una cultura capace di evitare che tali situazioni non solo non si ripetano, ma non trovino spazio per essere coperte e perpetuarsi». La lettera scritta ai fedeli e pubblicata quest’oggi, ricorda molto da vicino l’iniziativa del suo predecessore Benedetto XVI, che scrisse una missiva pubblica dopo lo scandalo pedofilia in Irlanda.

Papa pedofilia, la lettera di Bergoglio che invita la Chiesa a tenere gli occhi aperti

Infine l’appello a tutti i fedeli a cui è rivolta la sua lettera: «Oggi – conclude Papa Francesco – siamo interpellati come Popolo di Dio a farci carico del dolore dei nostri fratelli feriti nella carne e nello spirito. Se in passato l’omissione ha potuto diventare una forma di risposta, oggi vogliamo che la solidarietà, intesa nel suo significato più profondo ed esigente, diventi il nostro modo di fare la storia presente e futura, in un ambito dove i conflitti, le tensioni e specialmente le vittime di ogni tipo di abuso possano trovare una mano tesa che le protegga e le riscatti dal loro dolore».

 

(foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI)