Nel giorno di due tragedie sulle strade, Salvini se la prende con l’ambulanza: «Rosicone di sinistra»

di Redazione | 07/08/2018

Matteo Salvini ambulanza

Lunedì sera, comizio ad Arcore. Nel corso della giornata c’erano stati due gravissimi incidenti stradali – uno sull’autostrada a Bologna, l’altro in Puglia dove hanno perso la vta 12 migranti sfruttati nei campi per la raccolta dei pomodori – in cui i soccorsi hanno avuto un ruolo fondamentale. Eppure, Matteo Salvini trova il modo e lo spazio di scherzare anche sulle ambulanze, prendendole in giro.

LEGGI ANCHE > Salvini: «Chi lancia uova è un cretino». Ma lui stesso fu condannato nel 1999

Matteo Salvini e la battuta ad Arcore quando passa l’ambulanza

Mentre, nel corso del suo appuntamento con la folla leghista ad Arcore nella serata del 6 agosto 2018,  stava parlando di controlli contro l’immigrazione, un’ambulanza è passata a poca distanza dal luogo del comizio. Salvini non riesce ad andare avanti a causa del suono della sirena e ferma il suo comizio.

GUARDA IL VIDEO QUI

Ovviamente, la battuta non poteva non essere di pessimo gusto. «Aspettate un attimo, mi fermo. Qui c’è l’ennesimo rosicone di sinistra che non riesce a digerire. Ci sono farmacie piene di parlamentari del Pd che hanno finito i Maalox. Non riescono a digerire l’anguria e dicono ‘la mangio perché è rossa’. Pensate che vita grama che hanno: indossano la maglietta rossa però solo con il Rolex perché senza non fa abbastanza chic».

Matteo Salvini e la battuta sull’ambulanza nel giorno dei due incidenti a Bologna e in Puglia

La battuta è stata accolta dalle risate e dagli applausi delle persone presenti all’interno della piazza di Arcore. Ma una frase come questa, pronunciata in una giornata così particolare a causa dei gravi incidenti stradali capitati a Bologna e in Puglia – mentre gli altri politici esprimevano il loro cordoglio per le vittime – suona quantomeno stridente con il clima generale. Ma anche la correttezza che occorre mantenere in queste circostanze, a quanto pare, è stata sacrificata nel nome della presenza di spirito così necessaria per alimentare il populismo.

FOTO: ANSA / MATTEO BAZZI