L’Aventino di Renzi a cena con 150 esponenti Pd (a 50 euro a testa)

di Redazione | 27/07/2018

cena Renzi

Matteo Renzi vede e prevede. Ad esempio, la durata del nuovo esecutivo Lega-M5S: secondo il senatore del Partito Democratico, l’intesa dell’esecutivo non andrà oltre l’autunno. E rivendica: «Il mio è stato tra i governi più duraturi della Repubblica, eppure sembra essere passato in fretta». Aventino, cena. Luogo e modi da separazione e scissione, non fosse altro per la storia che il colle dei separatisti di Roma rivendica.

LEGGI ANCHE > Calcio, l’Udinese potrebbe tesserare il figlio di Matteo Renzi

Cena Renzi sull’Aventino, le previsioni sul governo

Ci sono 150 esponenti del Partito Democratico con lui, tra parlamentari e altri luogotenenti dem dei territori. 50 euro a testa per mangiare (poco: pasta fredda e mozzarelline nel menu) insieme e per autofinanziarsi. Un nuovo progetto politico all’orizzonte? Dalla terrazza del locale, l’unione del partito non si vede. Non è presente il segretario Maurizio Martina, ad esempio, che ha preferito invece essere alla festa democratica di Siena. Da parte sua non è arrivato alcun commento all’iniziativa dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il senatore riparte da quelli del #senzadime, che affossarono qualsiasi tentativo di dialogo con il Movimento 5 Stelle in vista di un nuovo governo. E che hanno, in qualche modo, la responsabilità del grande strapotere della destra salviniana che, in poco tempo, fagociterà l’alleato pentastellato. «Senza di noi – dice Renzi – il partito non esiste».

Cena Renzi all’Aventino, il programma dell’ex premier sul Pd

L’ex premier è ancora forte della maggioranza nei gruppi parlamentari. Anche se non ha più dalla sua parte né Paolo Gentiloni, né Dario Franceschini. E se Graziano Delrio, assente alla cena di ieri, è comunque in posizione critica verso la fronda renziana a cui, comunque, appartiene. L’orizzonte non è solo quello delle vacanze estive, ma quello del congresso autunnale del partito. Dal quale partirà la corsa verso le possibili primarie di febbraio. Per quel momento, prevede Renzi, Martina non sarà più alla guida dei dem.

FOTO: ANSA/GIUSEPPE LAMI

TAG: cena Renzi