Cirasela, la bambina rom colpita a Roma, sta meglio. Ma Raggi dove è?

di Redazione | 23/07/2018

bimba rom ferita

Sta meglio Cirasela, la bimba rom di 15 mesi residente nel campo nomadi di via di Salone, ferita alla schiena nei giorni scorsi a Roma. Sciolta la prognosi la bimba – operata nei giorni scorsi all’ospedale Bambino Gesù – ha lasciato la Terapia intensiva ed è stata trasferita in Chirurgia generale.

LEGGI ANCHE > ROMA, BIMBA ROM FERITA DA UN COLPO DI PISTOLA AD ARIA COMPRESSA: È GRAVE

I medici hanno estratto piccoli frammenti di metallo dalla zona della scapola destra della piccola, una lesione vertebrale a livello dorsale, con interessamento midollare. Per la valutazione effettiva degli eventuali danni è ancora presto, spiegano dalla struttura capitolina. La piccola è stata colpita, probabilmente da un proiettile proveniente da una pistola ad aria compressa, mentre si trovava in braccio alla madre lungo via Togliatti. Rischia di non poter camminare più.

In molti però si chiedono dove sia la sindaca Virginia Raggi che sul caso ha solo espresso vicinanza alla famiglia della piccola con un tweet. Per il resto non risultano visite della prima cittadina al Bambin Gesù.

Intanto sicuramente la sindaca sarà  mercoledì da Salvini. Al Viminale è previsto un incontro con la prima cittadina che ha appena varato il nuovo piano rom: 3 mila euro l’anno per ogni famiglia che decide di lasciare Roma, con l’impegno a non tornare a vivere stabilmente dentro, o intorno, al Gra. I primi 14 nomadi sono rientrati in Romania due settimane fa, altri 5 hanno accettato l’offerta del Comune. Nel frattempo la sindaca è stata a Cracovia, cittadina a 200 chilometri da Bucarest per seguire da vicino l’efficacia del piano e incontrare due famiglie che sono tornate in patria dopo anni passati nella baraccopoli del Camping River, ora in via di smantellamento.

(Foto da archivio Ansa: l’ingresso dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù a Roma. Credit immagine: ANSA / GUIDO MONTANI)