sergio marchionne
|

Perché si è dimesso il braccio destro di Marchionne

La notizia, data questa volta a mercati apertissimi, ha inflitto un altro duro colpo alle azioni FCA e Ferrari, già in difficoltà dopo l’avvicendamento ai vertici e la malattia di Sergio Marchionne. Alfredo Altavilla, responsabile FCA per l’Europa, si è dimesso questa mattina. Secondo le prime indiscrezioni, questa decisione sarebbe stata una conseguenza diretta della nomina di Mike Manley a capo della FCA in sostituzione proprio di Sergio Marchionne.

LEGGI ANCHE > L’avvocato della Fiat Grande Stevens: «Marchionne tradito dalle sigarette»

Alfredo Altavilla, chi è e perché si è dimesso

Alfredo Altavilla, uomo di personalità e in un posto chiave nell’organigramma aziendale, è stato per anni il braccio destro di Marchionne, il suo uomo fidato, la persona che ne ha condiviso delle decisioni importanti. Proprio per questo motivo, di conseguenza, sarebbero arrivate le sue dimissioni. Altavilla si sarebbe aspettato una nomina dal cda di FCA, in sostituzione proprio di Sergio Matchionne.

L’indiscrezione è stata riportata dal quotidiano La Repubblica. Insieme a Richard Palmer, responsabile finanza del gruppo e Pietro Gorlier, infatti, Altavilla era uno dei principali candidati alla successione di Marchionne. Insieme a lui ha gestito uno dei moment più delicati dell’universo FCA, ovvero la trattativa con General Motors per non far scattare l’esercizio dell’opzione put che avrebbe portato il costruttore Usa a rilevare l’azienda italiana. In quella circostanza, Altavilla venne considerato – al pari di Marchionne – uno dei salvatori del brand Fiat.

Il ruolo di Alfredo Altavilla nelle vicende FCA

La decisione dell’ormai ex responsabile Europa di FCA ha contribuito a far precipitare nuovamente i titoli in borsa, dopo la difficile apertura di questa mattina. La manovra della sostituzione dei vertici aziendali nel week-end per avere un impatto minimo sul mercato azionario rischia di essere vanificata da una piccola lotta di successione interna all’azienda.

Che è subito corsa ai ripari: l’amministratore delegato di Fca Mike Manley – come comunicato dai vertici FCA – assume ad interim la carica di Chief Operating Officer dell’Emea, la carica ricoperta proprio da Alfredo Altavilla.

FOTO: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO