Neonato sepolto vivo in una foresta: è salvo

di Redazione | 10/07/2018

neonato sepolto

Parlano già di miracolo. Un bambino di 5 mesi è sopravvissuto, per ore al gelo, in una foresta mentre si trovava sepolto da foglie e rami. Del caso ne parla Buzzfeed, citando il racconto della Contea di Missoula, nello stato americano di Montana.

«La scorsa notte – spiega il post delle autorità locali – intorno alle otto di sera, abbiamo ricevuto una chiamata che parlava di un individuo sospetto nella zona di Lolo Hot Springs. Mentre gli agenti erano già in viaggio, altre persone ci hanno segnalato che il sospettato, di sesso maschile, minacciava di avere una pistola davanti ad alcuni passanti. All’arrivo degli agenti il 32enne aveva già lasciato l’area». Sul posto però le autorità capiscono che un bambino, affidato alle cure dell’uomo, non era stato visto per diverse ore. Il 32enne è stato poi localizzato e arrestato. Sotto probabile effetto di sostanza stupefacente ha solo detto ai poliziotti di aver sepolto il bambino nelle montagne senza però fornire, essendo in stato confusionario, l’esatta indicazione del luogo.

Sono scattate immediatamente le ricerche, con il servizio forestale degli Stati Uniti, del Bureau of Land Management, della polizia della Montana Highway. I volontari battono palmo a palmo la zona e dopo sei ore il miracolo: il pianto di un bambino. Il piccolo era vivo, a faccia in giù, sepolto sotto una pila di bastoni e detriti. Con una tutina bagnata e sporca il piccolo è stato trasportato in un ospedale locale ed è in buone condizioni. Ovviamente l’uomo arrestato è ancora sotto custodia carceraria.

(In copertina la foto diffusa dalla contea sui social, dove il piccolo stringe la mano a uno dei soccorritori)