Rita Pavone
|

Rita Pavone critica i Pearl Jam che hanno appoggiato la campagna «Apriamo i porti»

La critica è stata lanciata via Twitter da Rita Pavone, non appena uscita la notizia che i Pearl Jam, nel corso del loro concerto a Roma, avevano appoggiato la campagna sull’apertura dei porti italiani, diventata virale nei giorni scorsi a causa delle tante navi delle ong che restano a largo nel Mediterraneo e dell’opposizione del governo italiano nel farle attraccare ai porti del Paese. La cantante italiana ha risposto con un laconico: «Della serie: ma farsi gli affari loro, no?», commentando la notizia – con tanto di video dell’esibizione sulle note di Imagine – riportata da Sky Tg 24.

LEGGI ANCHE > Rita Pavone e la bufala dei manteros sulla Rambla

Rita Pavone, il tweet contro i Pearl Jam

Rita Pavone

A quanto pare, la cantante italiana non ha affatto apprezzato l’iniziativa dei Pearl Jam che hanno voluto protestare con le parole di Matteo Salvini che, pochi giorni dopo il suo insediamento al Viminale come ministro dell’Interno, aveva annunciato la chiusura dei porti nazionali per impedire alle navi delle ong di sbarcare con il loro carico di migranti.

In passato Rita Pavone si era distinta per altre uscite piuttosto populiste, come la proposta di ospitare i terremotati negli alberghi come avviene per i migranti, oppure con la diffusione di una bufala sull’attentato a Barcellona («i vu’ cumprà quel giorno non erano sulla Rambla»). Quest’oggi, tuttavia, la cantante ha voluto precisare il senso della sua affermazione contro i Pearl Jam, attraverso una serie di tweet.

Rita Pavone, la replica alle critiche

«Ai Cip e Ciop che prendono lucciole per lanterne e sparano bordate idiote solo per darsi un contegno da chi conosce il mondo a menadito e magari non è mai andato al di là dei 200 km da casa propria – ha scritto la cantante -, rispondo che ritengo poco etico e altamente opportunistico approfittare di un proprio concerto per dare consigli, pur cantando una meravigliosa canzone ad altri. Se ci tieni a dire la tua, fai un concerto ad hoc per quella causa. Come fecero con Live Aid Michael Jackson e tantissimi altri».

Rita Pavone, poi, ha concluso specificando ulteriormente il senso di quel «farsi gli affari propri» rivolto ai Pearl Jam: «Il mio: “Ma farsi gli affari loro, no?”, era inteso come: con tutte le rogne che hanno a casa loro negli USA, vengono a fare le pulci a noi? Puoi essere il più grande artista del mondo, ma ciò non toglie che sei un ospite e come tale dovresti comportarti. Amen».