migranti
|

La malaccoglienza colpisce ancora, Centri di accoglienza sovraffollati e maltrattatementi sui migranti

La Polizia ha arrestato in provincia di Latina 6 persone operative in Onlus che lavoravano nella gestione di diversi Centri di accoglienza straordinaria (Cas) per migranti. Le strutture che li ospitavano, infatti, risultavano sovraffollate e soffrivano di pesanti carenze igienico-sanitarie. Inoltre sono stati registrati diversi casi di maltrattamenti.

LEGGI ANCHE > Torino, Forza Nuova con Salvini sui migranti: «La pacchia è finita» sugli striscioni

Migranti maltrattati e strutture sovraffollate, succede in provincia di Latina

I reati ipotizzati, a vario titolo, sono falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture e maltrattamenti.

Prima di proseguire con gli arresti gli uomini della squadra mobile di Latina e del Commissariato di Fondi avevano già effettuato diversi sopralluoghi riscontrando diverse criticità: dal sovraffollamento a diverse carenze di natura igienico-sanitaria.

Migranti, violazioni anche in gare d’appalto per due Onlus

Ci sono stata inoltre anche “gravi e sistematiche” violazioni in sede di aggiudicazione delle gare per le strutture da convertire in Cas.

Dalle intercettazioni è emerso che due delle Onlus coinvolte si spartivano la gestione dei richiedenti asilo senza la comunicazione e il coordinamento con la prefettura di Latina.

Si tratta solo dell’ultimo episodio di una malaccoglienza che, purtroppo, interessa l’Italia da nord a sud.

(Foto credits: Ansa)

TAG: migranti