Slime per bimbi cancerogeno, ritirato dal Ministero della Salute

di Redazione | 22/06/2018

slime cancerogeno

Grande lavoro al ministero della Salute guidato dall’esponente del Movimento 5 Stelle Giulia Grillo in questi giorni. Dopo la vicenda dell’acqua San Benedetto (alcuni suoi formati sono stati ritirati dal mercato perché contaminati da diverse sostanze tossiche), oggi è la volta della pasta per bambini Slime, in modo particolare della tipologia BARREL-O-SLIME EVERY NOISE PUTTY, prodotta da Every S.r.l. Il prodotto è stato ritirato dal commercio perché considerato cancerogeno, vista la presenza al suo interno di Boro e Cromo VI superiore ai limiti previsti. La segnalazione risale al 13 giugno scorso.

LEGGI ANCHE > Il ministro della Salute ha ritirato un lotto di Acqua San Benedetto contaminato

Slime cancerogeno, il rischio e la circolare del ministero della Salute

Si tratta di una pasta elastica, molto popolare tra i bambini. Chi ha importato questo prodotto, proveniente dalla Cina, è stato immediatamente denunciato, proprio perché – dalla relazione del ministero della Salute – risulta che l’oggetto è a rischio chimico/cancerogeno.

Slime cancerogeno, ecco cosa dispone il ministro

Le spese per il ritiro della merce saranno a carico delle ditte interessate, mentre per i barattoli già acquistati, il ministero ha chiesto che gli esercizi commerciali devono provvedere al richiamo, avvertendo – con una opportuna cartellonistica – dei rischi che i clienti stanno correndo. A questo link è possibile consultare la circolare del ministero della Salute. Intanto, è scattato immediatamente il divieto di vendita per questo articolo molto popolare.

[FOTO dal sito del Ministero della Salute]

TAG: Slime