Aquarius
|

La bufala dei migranti che ascoltano musica e bevono alcool sull’Aquarius | VIDEO

La nave Aquarius dell’Ong Sos Mediterranée raggiungerà nella mattinata di domenica 17 giugno il porto di Valencia con 629 persone a bordo. Nel frattempo sui social network sta girando una vera e propria bufala, che in breve tempo ha raccolto più di 70mila condivisioni.

LEGGI ANCHE > Amici 17, Pio e Amedeo e quelle battute che non fanno ridere su Aquarius e sul gommone di Ermal Meta

Nel video si vede Gian Marco Saolini, presunto nostromo allontanato dall’imbarcazione ma in realtà uno dei più famosi troll italiani, accusare in macchina il governo italiano e i giornali, colpevoli di non dire la verità sulla vicenda.

Aquarius, la verità

Le accuse, che hanno del paradossale, vanno dal bar presente sulla nave, assediato dai migranti che bevono alcool, alle loro false condizioni fisiche. Non si tratta di persone malnutrite ma sarebbero tutte in ottima forma.

Bufala Aquarius, quando arriva nave

Il video, chiaramente, è falso. Questo non ha tuttavia impedito di essere condiviso migliaia di volte, arrivando anche in gruppi di simpatizzanti leghisti e pentastellati.

In un’intervista rilascita a Weblovers.it, Saolini ha parlato dei suoi video-bufala: “Gli over 40 sono i bersagli più sensibili, si sono ritrovati catapultati in un mondo che almeno per i giovani è arrivato “gradualmente”, o comunque ci sono nati. Per questo motivo credo che lo Stato debba informare ed educare il Popolo all’utilizzo del Web dai 0 ai 100, nelle scuole, nelle università, nei posti di lavoro e in Televisione. Il titolo di studio non c’entra nulla. Il ceto sociale idem. Quello che manca a molti è la comprensione del testo, il saper interpretare un video, la semiotica, la percezione del vero, il saper distinguere ironia e satira dalla realtà“.

(Foto credits: Facebook)

TAG: Aquarius