Alessandro Di Battista ringrazia Sallusti per il suo contratto con il Fatto Quotidiano

di Gianmichele Laino | 15/06/2018

di battista ringrazia sallusti

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sul presunto contratto di Alessandro Di Battista con il gruppo Mondadori per la realizzazione di un libro e dopo il video in cui l’ex parlamentare del Movimento 5 Stelle aveva detto «Come guadagno? Sono ca**i miei», Il Giornale ha dedicato un articolo in prima pagina alla vicenda, ricordando che con i proventi dei suoi primi lavori per Rizzoli può permettersi di girare l’America.

LEGGI ANCHE > Di Battista sbotta su Facebook: «Come campo? Sono c***i miei» | VIDEO

Di Battista ringrazia Sallusti, il post su Facebook

A questa nuova provocazione, Alessandro Di Battista ha risposto prontamente, con un post su Facebook scritto in piena notte direttamente da San Francisco. «Il Giornale di Sallusti, vassallo del Berlusca, mi dedica addirittura la prima pagina – scrive l’ex deputato M5S -. Che onore! Ovviamente scrive le solite menzogne giornaliere: “Il moralista Di Battista in USA con i soldi di Berlusconi”».

Di Battista ribadisce di avere un contratto con Il Fatto Quotidiano e con la sua web tv Loft. Inoltre, lancia nuove accuse nei confronti di Berlusconi e sulla sua vicinanza a Marcello Dell’Utri e al presunto legame con gli ambienti della criminalità organizzata: «Sapevo che leggere la sentenza Dell’Utri ad Arcore – ha continuato Di Battista – non mi avrebbe procurato le simpatie del morente mondo berlusconiano ma non pensavo ad una tale attenzione anche oggi che non sono più un parlamentare e che mi trovo a migliaia di km dalla sua Milano, quella stessa Milano da cui partivano i pagamenti a Cosa Nostra da parte del suo padrone (a proposito, non mi ha mica querelato per questa cosa, cortesemente glielo rammenti, non vorrei che non mi considerasse più)».

Di Battista: «Grazie di cuore da parte mia e della mia famiglia. Buona giornata»

Infine, Di Battista lancia l’ennesima provocazione, sempre riferendosi al suo bel contratto con il quale Il Fatto Quotidiano gli permette di portare a termine il lavoro dei suoi sogni e di stare in compagnia del figlio nel suo primo anno di vita: «Ad ogni modo tutta pubblicità – ha concluso Di Battista -. Se ho strappato un bel contratto con Il Fatto è anche grazie a questa sua morbosa attenzione. Quindi grazie di cuore da parte mia e da parte della mia famiglia. Buona giornata».