alice signorini
|

Alice Signorini, muore a 26 anni di crepacuore dopo la morte dei genitori

Prima hanno lasciato questo mondo il padre e la madre e poi, lei, giovanissima. Alice Signorini, 26 anni, è stata trovata ieri mattina senza vita nel suo appartamento a Legnago. La sua famiglia felice e unita – racconta Il Mattino – era molto conosciuta e benvoluta a Bergantino.

Il primo ad essere travolto dal destino spietato, a 55 anni, nel novembre del 2015, dopo una lunga malattia è stato il padre, Paolo Signorini. Una morte che ha sengato la ragazza. Alice nonostante tutto è però riuscita a laurearsi lo scorso luglio all’Università di Verona, in Scienza della formazione.
A dicembre però se n’è andata anche la mamma, a 49 anni, anche lei per cancro. Già dipendente del Fabbri Group attivo nella produzione delle giostre, era anche lei era molto stimata in paese, come il marito, attore.

Spiega Il Mattino:

Come un fiore con le radici recise. Una ragazza bellissima, che già si era impegnata anche lavorativamente. Si era tatuata sulla pelle le parole “papà” prima e “mamma” poi, segno tangibile di come le due ferite fossero cicatrici indelebili. Alice viveva da un po’ di tempo a Legnago, la città dove aveva frequentato le superiori, all’Itcg Minghetti. Si era come ritirata, aveva scelto di allontanarsi da Bergantino, culla dei suoi ricordi più felici. Il suo dolore, però, ha continuato ad ardere internamente.

Gli amici, non sentendola più, hanno dato l’allarme e sono stati i vigili del fuoco, ieri mattina, a buttare giù la porta del suo appartamento, trovandola senza vita. Morte per cause naturali. Su Facebook rsi moltiplicano i saluti per la giovane. «Finalmente potrai riabbracciare i tuoi genitori», spiega il quotidiano, è uno dei commenti. Una amarissima consolazione davanti a una giovane vita spezzata.