Il flop del M5S (anche) nella città di Casaleggio

di Redazione | 11/06/2018

m5s

Ci sono dati elettorali che più di ogni altro riassumono successi e sconfitte. È il caso del risultati delle Elezioni Amministrative ad Ivrea, provincia di Torino, città del cofondatore del Movimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio e di suo figlio Davide. Il candidato a sindaco dei pentastellati al primo turno ha raccolto un deludente 13,5% dei consensi, superato da altri tre aspiranti alla carica di primo cittadino.

 

LEGGI ANCHE > I risultati delle Elezioni Amministrative: exploit della Lega, M5S in calo, giù il Pd

 

I risultati delle Elezioni Amministrative: flop del M5S a Ivrea, città di Casaleggio

A decidere chi amministrerà il Comune piemontese sarà il ballottaggio del 24 giugno. A sfidarsi per diventare sindaco saranno il candidato di centrosinistra, del Pd, Maurizio Perinetti, e il candidato di centrodestra Stefano Sertoli. Perinetti al primo turno ha ottenuto il 35,8% dei voti, risultando il pià votato. Sertoli invece il 30,7% dei consensi. Per il M5S la tornata elettorale è stata un flop, con il proprio candidato Massimo Fresc superato anche dalle liste civiche di sinistra di Francesco Comotto, terzo con il 18% delle preferenze. Casapound invece ha raccolto l’1,8% con il candidato sindaco Igor Bosonin.

La tornata elettorale delle Amministrative è stata molto deludente per il Movimento 5 Stelle: la forza politica guidata da Luigi Di Maio a differenza della Lega non è riuscita a confermare la crescita nel Paese emersa con le Politiche del 4 marzo. Considerando i comuni capoluogo di provincia chiamati al voto il M5S aveva il sindaco di Ragusa. Si è dovuto accontentare di correre ai ballottaggi in tre città: Avellino, Terni e la stessa città di Ragusa. Le città capoluogo chiamate al voto erano 20.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / CLAUDIO GIOVANNINI)