Rosa Giappone mondiali 2018
|

La rosa del Giappone ai Mondiali 2018: tutti i convocati

La rosa del Giappone per i Mondiali di calcio 2018 potrebbe rappresentare l’outsider che non ti aspetti in questa competizione. I calciatori che sono stati convocati dal commissario tecnico Akira Nishino si affidano ad alcuni punti fermi, ad alcuni talenti puri a livello internazionale e alla tanta buona volontà propria di chi si affaccia per la prima volta sul palcoscenico internazionale.

Certo, l’impresa non sarà propriamente delle più semplici. Gli asiatici, che in passato sono stati allenati anche dal commissario tecnico italiano Alberto Zaccheroni, se la vedranno con Colombia, Senegal e Polonia nel girone H. Un raggruppamento che di per sé è equilibrato ma nel quale i cheryl blossoms partono leggermente svantaggiati rispetto agli avversari. Tuttavia, approfittando di qualche passo falso degli avversari, potrebbero anche riuscire a centrare l’obiettivo del passaggio del turno.

 

LEGGI ANCHE > Le squadre dei Mondiali 2018: le 32 nazionali di calcio in Russia

 

La rosa del Giappone ai Mondiali 2018

Il Giappone presenta una rosa che è il giusto mix tra ‘senatori’ e giovani promesse. Tra i primi, si possono annoverare senza dubbio le vecchie conoscenze del calcio italiano Yuto Nagatomo e Keisuke Honda. Il primo, dopo l’esordio con il Cesena e tante stagioni all’Inter, è approdato nella seconda parte della stagione al Galatasaray. L’altro centrocampista ex Milan, invece, sta cercando fortuna nel campionato messicano con il Pachuca.

Tuttavia, la vera stella di questa nazionale – che è alla sua sesta partecipazione complessiva, con due migliori risultati (gli ottavi di finale nel 2002 e nel 2010) – è il calciatore del Borussia Dortmund Shinji Kagawa. Non mancano anche altri convocati che disputano i più importanti campionati europei: Hiroki Sakai non ha sfigurato nel Marsiglia e sono tantissimi (8 su 23) i giapponesi della nazionale che giocano in Bundesliga. Occhio, però, anche al reparto offensivo: l’attaccante del Leicester dei miracoli Shinji Okazaki (che completa un reparto fatto tutto da calciatori che giocano in Europa, come Osako nel Colonia e Muto nel Metz) potrebbe provare a mettere la firma anche su questa edizione russa della Coppa del Mondo 2018.

Portieri

Eiji Kawashima (Metz)
Masaaki Higashiguchi (Gamba Osaka)
Kosuke Nakamura (Kashiwa Reysol)

Difensori

Yuto Nagatomo (Galatasaray)
Tomoaki Makino (Urawa Red Diamonds)
Maya Yoshida (Southampton)
Hiroki Sakai (Olympique Marsiglia)
Gotoku Sakai (Amburgo)
Gen Shoji (Kashima Antlers)
Wataru Endo (Urawa Red Diamonds)
Naomichi Ueda (Kashima Antlers)

Centrocampisti

Makoto Hasebe (Eintracht Francoforte)
Keisuke Honda (Pachuca)
Takashi Inui (Eibar)
Shinji Kagawa (Borussia Dortmund)
Hotaru Yamaguchi (Cerezo Osaka)
Genki Haraguchi (Fortuna Düsseldorf)
Takashi Usami (Fortuna Düsseldorf)
Gaku Shibasaki (Getafe)
Ryota Oshima (Kawasaki Frontale)

Attaccanti

Shinji Okazaki (Leicester City)
Yuya Osako (Colonia)
Yoshinori Muto (Mainz)

Selezionatore

Akira Nishino

(Ultimo aggiornamento alle 21.50 del 5 giugno 2018. Foto di copertina Zumapress da archivio Ansa. Credit immagine: Hua Yi / Xinhua via ZUMA Wire)