Clamoroso colpo di scena in casa Real Madrid, Zinedine Zidane lascia la panchina

di Redazione | 31/05/2018

Zidane

La terza Champions League di fila non ha impedito a Zinedine Zidane di prendere una decisione completamente inaspettata fino a oggi. In una conferenza stampa convocata a sorpresa al Bernabeu alle 13, l’allenatore del Real Madrid ha annunciato il suo addio alla panchina della squadra spagnola.

LEGGI ANCHE > REAL MADRID, IL DISCORSO DI ZIDANE CHE HA FATTO PERDERE LA CHAMPIONS ALLA JUVENTUS | VIDEO

«Ho deciso di non allenare il Real nella prossima stagione – ha spiegato il tecnico francese in conferenza stampa – ho parlato con il presidente per spiegargli i miei motivi e quello che penso, credo che questa decisione sia un bene per tutti, per me, per la squadra, per il club. E’ un momento importante, questa squadra deve continuare a vincere e per farlo ha bisogno di un cambio, dopo tre anni serve un’altra metodologia di lavoro ed è per questo che ho preso questa decisione. Amo molto questo club, ringrazio il presidente che mi ha dato l’opportunità di giocare in questo club e poi di allenarlo, ma credo che cambiare sia meglio per tutti ed è per questo che ho preso questa decisione».

La notizia, che ha del clamoroso, è ormai una certezza. Marca ha intitolato così la notizia: “Zizou lascia il Real”. Immediatamente su Twitter sono arrivate le prime reazioni.

Zidane ha capito tutto. Era una leggenda prima di arrivare, riparte come un Dio“, ha commentato un utente (chiaro riferimento a Ibrahimovic). Il bottino di Zinedine Zidane nei suoi 878 giorni alla guida del Real Madrid parla di 9 titoli vinti, tra cui 3 Champions consecutive. Un vero e proprio record: ora il tecnico francese cercherà nuovi stimoli altrove. La decisione ha spiazzato completamente il presidente del Real Madrid Florentino Perez, che ha commentato con una punta d’amarezza l’abbandono di Zidane: «Decisione inattesa, che mi ha stupito molto – ha affermato -. Mi sarebbe piaciuto poterlo convincere a restare, ma dobbiamo rispettare la sua volontà. Lo ringraziamo per quanto ha fatto e, voglio chiarire che non si tratta di un addio, ma di un arrivederci».

(Foto credits: Ansa)