Ikea Padova
|

La denuncia di una coppia di Padova: «Il nostro bambino autistico è stato discriminato da Ikea»

«Hanno discriminato nostro figlio autistico». Lo denuncia di una coppia che ha fatto visita a Ikea Padova. Il bambino non ha avuto accesso all’area giochi, dal momento che non poteva indossare i calzini antiscivolo previsti dal regolamento interno dell’azienda. I genitori si sono offerti anche di fornire la documentazione necessaria a certificare i problemi del bambino di 5 anni a utilizzare le particolari calzature, ma gli addetti all’area Smaland hanno opposto il loro rifiuto.

LEGGI ANCHE > Le polpette svedesi di Ikea sono turche

Ikea Padova, i genitori che parlano di discriminazione per il figlio autistico

I genitori hanno inviato una lettera di proteste ai quotidiani del gruppo Finegil e hanno anche minacciato di adire le vie legali. La coppia, infatti, ha ipotizzato un caso di discriminazione nei confronti del bambino, che non ha potuto avere l’accesso all’area giochi insieme ai suoi coetanei.

Ikea Padova, la nota dell’azienda

Corre ai ripari Ikea, che è stata costretta a diramare un comunicato per spiegare l’accaduto. La catena di mobili svedese sottolinea di essere da sempre «un’azienda contraria alle discriminazioni, e anzi aperta a tutte le famiglie. Tutte le aree Ikea dedicate ai bambini, compreso lo Småland – si legge nella nota -, sono soggette a norme per garantire sicurezza dei più piccoli. In particolare, vige la regola di indossare le calze antiscivolo sia per limitare la possibilità di scivolare, tagliarsi e farsi male, sia per tutelare i bambini a livello igienico».

(Credit Image: © Ludvig Thunman/Bildbyran via ZUMA Press)

TAG: Ikea