Race For The Cure 2018
|

Roma, in 70mila per la Race for the Cure davanti alla sindaca Virginia Raggi

Ben 70mila persone, tutte insieme. Secondo gli organizzatori sono questi i numeri della Race For The Cure 2018, andata in scena a Roma questa mattina, 20 maggio, al termine di quattro giorni intensi per la lotta contro il tumore al seno nella Capitale. Alla presenza della sindaca Virginia Raggi, i partecipanti hanno potuto percorrere le strade della città, sia per la tradizionale corsa di 5 km (competitiva e amatoriale), sia per la passeggiata di 2 km dalla Bocca della Verità fino alle strade più centrali della Capitale.

Race for The Cure 2018, le immagini della giornata del 20 maggio

Una lunga marcia di avvicinamento all’evento di quest’oggi: da giovedì 17 a sabato 19 maggio, infatti, è stato attivo il «Villaggio della Salute, Sport e Benessere» dove, dalle ore 10:00 alle ore 20:00, sono state offerte gratuitamente consulenze specialistiche ed esami diagnostici (prevalentemente a donne selezionate da associazioni umanitarie). Per incoraggiare l’adozione di stili di vita più sani e la protezione della propria salute, sono stati inoltre offerte a tutti sessioni pratiche di sport, fitness, yoga e qi-gong, meditazione, corretta alimentazione, pet therapy e tanto altro.

(Photo Credits: Simone Di Cola)

Race For The Cure 2018, lo spirito della manifestazione

Tante le novità presenti quest’anno alla manifestazione che è giunta alla sua diciannovesima edizione, ma lo spirito con il quale i partecipanti si sono recati a Roma per l’evento resta sempre lo stesso. L’idea di base continua a essere quella che la prevenzione contro i tumori possa passare anche attraverso stili di vita corretti che devono essere adottati sin dai primi anni di vita.

Nello splendido sole primaverile di Roma, la Race for The Cure 2018 ha permesso alla città di vivere un raro momento di condivisione e di partecipazione, sia per quanto riguarda i suoi cittadini, sia per le persone che sono giunte in città appositamente per l’evento.

(FOTO copertina: Samanta Caso)