Tom Dumoulin
|

Tom Dumoulin è la prima maglia rosa del Giro d’Italia del nuovo secolo

Nove chilometri e settecento metri sono bastati a entrare nel nuovo secolo del Giro d’Italia. Ma la leadership ha sempre il nome di Tom Dumoulin, vincitore nella gara dello scorso anno. L’edizione numero 101 della Corsa Rosa – la prima partita fuori dai confini europei, con lo start a Gerusalemme nella tappa dedicata a Gino Bartali – si apre con il simbolo del primato assegnato al vincitore di giornata, il cronoman campione del mondo. Esperto delle corse contro il tempo, ha letteralmente sbaragliato la concorrenza degli avversari, in testa sin dalle prime battute della tappa inaugurale.

LEGGI ANCHE > Israele minaccia di annullare il Giro d’Italia per la scritta West Jerusalem (poi cancellata)

Tom Dumoulin è la prima maglia rosa del Giro d’Italia 101

Tom Dumoulin ha conquistato la prima maglia rosa con il tempo di 12’02”, battendo di due secondi l’australiano Rohan Dennis, in testa per tutta la gara. Tra gli uomini di classifica, buona prova per il lucano Domenico Pozzovivo che ha guadagnato secondi sugli altri concorrenti per la maglia rosa (uno dei migliori tra gli uomini di classifica), mentre c’è delusione per Fabio Aru che non è riuscito a dare il meglio nella prova contro il tempo, perdendo una cinquantina di secondi da Tom Dumoulin e una ventina di secondi dai diretti concorrenti per il successo finale.

Ma se Aru non brilla, Chris Froome non è da meno: il britannico – molto più adatto nelle prove in linea rispetto al diretto concorrente sardo – è stata la vera sorpresa negativa della giornata: il distacco finale di 37 secondi rispetto a Tom Dumoulin è piuttosto pesante. Evidentemente ha pesato il piccolo infortunio subito in mattinata.

Tom Dumoulin, altre sorprese di giornata al Giro 101

Mattinata che si era aperta, appunto, con il brivido per il favorito dell’edizione numero 101 del Giro d’Italia Chris Froome. Nel corso della ricognizione del tracciato è stato vittima di una scivolata: diverse le escoriazioni sul fianco e sulle gambe e una leggera zoppia prima dello start. Tuttavia, il vincitore dello scorso Tour de France e della Vuelta di Spagna è riuscito a essere ugualmente alla partenza. Non ha avuto la stessa possibilità il corridore della Bahrain Merida Kostantin Siutsou, anche lui vittima di una scivolata, che ha dovuto abbandonare la corsa praticamente al chilometro zero.

Tom Dumoulin, la classifica della prima tappa del Giro d’Italia 101

Tom Dumoulin 12’02” – Rohan Dennis + 0.02″ – Victor Campenaerts s.t. – José Goncalves + 0.12″ – Alex Dowsett + 0.16″ – Pedro Bilbao Lopez + 0.18″ – Simon Yates + 0.20″ – Maximilian Schachmann + 0.21″ – Tony Martin + 0.27″ – Domenico Pozzovivo + 0.27″.

(Credit Image: © Yuzuru Sunada/Belga via ZUMA Press)