Enrico Mentana attacca Potere al Popolo per l’invenzione del suo endorsement alla lista di sinistra

di Andrea Mollica | 03/05/2018

Potere al Popolo

Potere al Popolo, la lista di sinistra guidata dal centro sociale Je so’ Pazzo e sostenuta da diversi partiti di ispirazione comunista, che alle ultime elezioni politiche ha raccolto poco più dell’1%, si è sentita appoggiata da Enrico Mentana.

Enrico Mentana attacca Potere al Popolo per l’invenzione del suo endorsement alla lista di sinistra

Sul giornale online Contropiano, testata di ispirazione comunista vicina a PaP, è comparso infatti un comunicato dove Potere al Popolo spiega di aver letto un endorsement nel post scritto dal direttore del TG La7 il 2  maggio.

Salvatore Prinzi,  attivista di Je so’ Pazzo, ha infatti rimarcato come nell’invito ai giovani scritto da Mentana si possa notare un appoggio a Potere al Popolo: «Non vedo a quale ale altra forza politica possa riferirsi quando invita i giovani a votare, in caso di ritorno alle urne, “qualcuno credibile e fuori dai giochi che abbia la forza e il coraggio di guidare una lista con un punto chiaro in cima al programma elettorale: lavoro e dignità ai giovani. No all’Italia delle mancette e degli stage truffa”».

 

Potere al Popolo
Viola Carofalo in piazza Montecitorio durante la conferenza stampa di ”Potere al Popolo” sui fatti avvenuti a Perugia, Roma, 21 febbraio 2018. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Prinzi ha proseguito rimarcando come «a differenza di Mentana noi aggiungiamo una cosa: non limitatevi a votare e basta. Il voto non è sufficiente a cambiare le cose. Ci vuole la partecipazione diretta, la mobilitazione di piazza, la lotta sui posti di lavoro, ci vuole che i giovani costruiscano la loro organizzazione, quella adeguata a questi tempi. Mettiamoci in testa che nessuno ci regalerà niente, che non dobbiamo aspettarci più nulla. Il mondo è questo, nessuno verrà a salvarci, a riconoscerci: o impareremo a lottare, a dialogare, a essere meno infantili, a prenderci le nostre responsabilità come generazione, o soccomberemo. E’ a questo che ci serve Potere al Popolo, non ad altro», come riportato su Contropiano.

 

LEGGI ANCHE > SELVAGGIA LUCARELLI E MARCO TRAVAGLIO ATTACCATI DA FILIPPO FACCI PER LA DIFESA DI ROBERTO FICO

Potere al Popolo

 

Enrico Mentana, che rivendica da molto tempo la sua distanza da ogni partito, tanto da aver spiegato di non aver votato in tutte le elezioni degli ultimi 20 anni – con l’eccezione del 2006 – non ha per nulla apprezzato l’endorsement a Potere al Popolo attribuitogli. «Se questo signor Prinzi andrà al Louvre, penserà che la Gioconda sta guardando lui. Dell’altro, scritto da un giornalista che evidentemente vive un momento difficile, citerò solo i giudizi che distilla: “L’ultimo inganno, l’ultima furbata, l’ultima truffa. Bugìe. Balle. Specchietti per le allodole. Favolette”. All’arbitro Orsato è andata meglio», ha scritto Mentana sul suo seguitissimo profilo Facebook .