Marco Travaglio
|

Marco Travaglio elogiava le dimissioni di una ministra per una badante assunta in nero

Marco Travaglio ha elogiato le dimissioni di una ministra per una badante assunta in nero. Il 19 ottobre del 2006, per la rubrica che il direttore del Fatto Quotidiano teneva per l’Unità diretta Antonio Padellaro, Travaglio così commentava l’addio di Maria Borelius all’esecutivo guidato da Fredrik Reinfeldt.

Marco Travaglio elogiava le dimissioni di una ministra per una badante assunta in nero

«Maria Borelius, ministra del Commercio estero, s’è dimessa sia dal Parlamento sia dal governo perché giornali e tv hanno scoperto che ha assunto una badante in nero, non ha pagato le tasse sulla casa delle vacanze intestata a una società off-shore, ha venduto azioni di una società senza informare gl’ispettori finanziari e, anche lei, ha evaso il canone tv…È fin troppo facile immaginare che accadrebbe in casi analoghi in Italia, dove per molto peggio si diventa, come minimo, presidente del Consiglio», scriveva Travaglio sull’Unità.

Marco Travaglio

Su Twitter è stato molto retwittato un tweet di un profilo anonimo che ne riprendeva un ritaglio, un probabile bot renziano alla prima osservazione. «Maria Borelius, ministra svedese, s’è dimessa dal Parlamento perché giornali e tv hanno scoperto che ha assunto una badante in nero. È fin troppo facile immaginare che accadrebbe in casi analoghi in Italia” 19/10/2006 già, dicci cosa accadrebbe in italia…».

LEGGI ANCHE > LE POLEMICHE CONTRO AMBRA ANGIOLINI PER IL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO

Marco Travaglio, le dimissioni di Maria Borelius e le analogie, vaghe, col caso della colf di Roberto Fico

Il tweet non rispecchia fedelmente il pensiero del giornalista, visto che unisce due frasi in realtà non collegata l’una all’altra, e dimentica le altre contestazioni che portarono Maria Borelius alle dimissioni. Il pezzo completo si può leggere ancora su questo blog.

Marco Travaglio
May 14, 2016 – Turin, Italy – Marco Travaglio and Massimo Fini meet Antonio Padellaro to mark the publication of his book The personal matter (Credit Image: © Daniela Parra Saiani/Pacific Press via ZUMA Wire)

C’è però, nella sottolineatura del caso riguardante la badante assunta in nero una vaga analogia col caso di Roberto Fico e la colf ucraina che secondo le Iene è stata impiegata non pagando le tasse dovute.

 

Sul Fatto Quotidiano di ieri Selvaggia Lucarelli aveva difeso il presidente della Camera rimarcando diverse incongruenze della vicenda. Secondo l’editorialista della testata diretta da Marco Travaglio la colf ucraina “pagata in nero” sarebbe in realtà un’amica della compagna di Roberto Fico, Ivonne, con la quale c’è un rapporto umano molto stretto, un legame rafforzatosi anche per la malattia della donna.