luigi di maio
|

Di Maio chiude tutte le trattative: «Salvini, chiediamo ora insieme di tornare al voto»

«È vergognosa la maniera in cui tutti i partiti stanno pensando al proprio orticello e ai propri interessi di parte». Così il capo politico del M5S, Luigi Di Maio, in un video su Facebook. «Avevo proposto un contratto alle altre forze politiche, non ho mai pensato che fosse facile, ma mai avrei pensato che fosse impossibile», aggiunge.

«Da una parte – dice  – abbiamo avuto Salvini che non ha voluto abbandonare il suo alleato incandidabile, Berlusconi, che tra l’altro se avesse preso i voti sufficienti per fare un governo col Pd avrebbe lasciato la coalizione nella notte tra il 4 e il 5 marzo. Dall’altra parte avevamo il Pd, che ha preso una clamorosa batosta e sembrava stare iniziando a capire qualcosa mettendo da parte Renzi. E invece…».

«Qui stanno cercando di fermare un governo di cambiamento. Il MoVimento 5 stelle è post ideologico. Le buone idee non sono né di destra né di sinistra. E abbiamo dimostrato, concentrando il dibattito su temi e non su maledette poltrone, che stavamo cercando di portare a casa un risultato. Mentre questi ci hanno fatto perdere due mesi in Italia ci sono milioni di persone a cui on frega nulla del centrodestra unito o dei #senzadime. A questo punto per me non c’è altra soluzione: bisogna tornare al voto il più presto possibile. Quindi ora chiedo a Salvini: andiamo a chiedere insieme direttamente, ora, a votare, e facciamo questo secondo turno a giugno».