Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia
|

Friuli Venezia Giulia, alle elezioni regionali favorito il leghista Massimiliano Fedriga

Le elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia si svolgono domenica 29 aprile 2018. Si tratta della quarta elezione regionale del 2018, dopo Lombardia, Lazio e Molise. Il 20 maggio verrà rinnovata l’amministrazione della Val d’Aosta, mentre in data ancora da determinarsi si svolgeranno le elezioni in Basilicata e Trentino Alto-Adige, che sono in realtà le consultazioni per il rinnovo delle province autonome di Trento e Bolzano.

Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia, favorito il leghista Massimiliano Fedriga

I candidati alle elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia sono il leghista Massimiliano Fedriga, sostenuto dal centrodestra, l’attuale vicepresidente regionale del PD Sergio Bolzonello, appoggiato anche dalla sinistra, Alessandro Fraleoni Mongera, alla guida della lista del Movimento 5 Stelle, e l’ex sindaco di Udine Sergio Cecotti, che corre per un movimento autonomista friulano legato all’ex primo cittadino di Trieste Riccardo Illy.

LEGGI ANCHE > ALESSANDRA MUSSOLINI ATTACCA IL SINDACO DI MACERATA PER LA PIGNATTA COL FANTOCCIO DEL DUCE

Il grande favorito per la vittoria è Massiliano Fedriga. L’ex capogruppo della Lega al Senato, assai vicino a Matteo Salvini, è stato rilevato in netto vantaggio dai pochi sondaggi circolati dopo le politiche del 4 marzo e prima del voto di domani. Alle elezioni per la Camera dei Deputati il centrodestra era arrivato largamente in testa in Friuli Venezia-Giulia, sfiorando il 43%.

Elezioni regionali Friuli Venezia-Giulia

M5S e centrosinistra sono arrivati secondo e terzi con un distacco di poco inferiore ai venti punti percentuali. Considerando che i Cinque Stelle abitualmente vanno peggio alle elezioni regionali – mai vinte finora – rispetto alle politiche, e che la presidente uscente del Friuli Venezia Giulia Debora Serrachiani ha preferito non ricandidarsi per la sua impopolarità sembra che nulla possa impedire una netta affermazione del centrodestra.

Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia, nuova sfida tra Lega e Forza Italia

Alle elezioni regionali Friuli in Venezia Giulia sarà importante osservare il distacco tra Lega e Forza Italia, a cui però dovrebbero essere sommati i voti di Autonomia responsabile, la lista dell’ex presidente Renzo Tondo, che era stato il candidato della coalizione prima della sostituzione con Fedriga.

Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia, le cose da sapere

Matteo Salvini ha ottenuto la presidenza del Friuli Venezia-Giulia, che si affiancherà a Lombardia e Veneto nelle regioni settentrionali controllate dalla Lega. Solo il Piemonte e le province autonome di Trento e Bolzano saranno da lunedì 30 aprile le uniche amministrazioni esterne al centrodestra sotto la linea del Po, oltre alla Liguria governata dal forzista Giovanni Toti.

 

Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia
Il segretario federale della Lega Matteo Salvini con Massimiliano Fedriga (S), candidato del centrodestra a presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, nel corso del comizio di chiusura della campagna elettorale a Trieste, 27 aprile 2018.
ANSA/ANDREA LASORTE

Elezioni regionali Friuli Venezia Giulia, M5S e PD temono la disfatta

Il M5S, dopo la sconfitta in Molise dovrà però limitare i danni per non subire una ulteriore frenata alla sua corsa verso Palazzo Chigi. Le regionali del Friuli Venezia-Giulia non determineranno l’esito della partita per il prossimo governo, visto che non avranno alcun impatto nei rapporti di forza parlamentare. I Cinque Stelle però necessitano di un risultato soddisfacente, così come il PD, per limitare gli assalti mediatici di Salvini contro Di Maio.