fidanzata Diego Fusaro
|

Diego Fusaro reputa il PD il nemico numero uno del M5S: «Unica soluzione è un governo di cambiamento tra 5 Stelle e Lega»

Diego Fusaro rimane convinto che «l’unica soluzione è un governo di cambiamento tra Movimento 5 Stelle e Lega. In questo momento Di Maio deve evitare il Pd come la peste».

Diego Fusaro reputa il PD il nemico numero uno del M5S: «Unica soluzione è un governo di cambiamento tra 5 Stelle e Lega»

Il ricercatore di filosia del San Raffaele di Milano e commentatore TV è stato intervistato dalla Stampa di Torino in merito alla formazione di un governo. Il mandato esplorativo di Maria Elisabetta Casellati sembra destinato al fallimento, visto che né il M5S né Forza Italia sembrano disponibili a governare insieme. Per Fusaro, che è stato protagonista del recente convegno di Ivrea organizzato dall’associazione Gianroberto Casaleggio, non c’è una alternaiva al governo tra Cinque Stelle e Lega, al momento reso impossibile dalla scelta di Salvini di non rompere l’alleanza con cui si è presentato al voto.

LEGGI ANCHE> TRE INDAGATI PER IL VIDEO DEGLI INSULTI «PROF NON MI FACCIA INCAZZARE» CONTRO UN PROFESSORE DI LUCCA

«Tutte le altre strade neutralizzano la spinta del cambiamento che i Cinquestelle incarnano. M5S e Lega sono le uniche due forze contro i sostenitori della mondializzazione turbocapitalista e a favore dei dannati della capitalismo. Se, come sembra, non riusciranno a trovare un accordo è meglio tornare alle urne».  Diego Fusaro condivide il veto pentastellato contro Silvio Berlusconi, ma è ancora più duro contro un accordo col PD.

Diego Fusaro
Diego Fusaro durante la sessione “Lavoro e imprese” al convegno “SUM #02 Capire il Futuro” organizzato da M5S presso l’associazione Gianroberto Casaleggio a Ivrea (Torino), 7 Aprile 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

« Peggio di Berlusconi c’è soltanto il Pd. Se uno di questi due attori entra in scena, è una sconfitta per l’Italia. Sarebbe come far rientrare dalla finestra ciò che abbiamo cacciato dalla porta. In tutti questi anni si sono schierati al fianco degli sfruttatori e contro gli sfruttati. Hanno difeso soltanto gli interessi della finanza globale. Ripeto: il Pd, simbolo dell’élite mondialista, è il nemico numero uno per i Cinque Stelle», dice Diego Fusaro alla Stampa, intervistato da Andrea Fioravanti.