diritti tv
|

Calcio, diritti tv. Sky ottiene la sospensione del bando di Mediapro

Sky Italia ha ottenuto la sospensione del bando per l’assegnazione dei diritti tv fino al 4 maggio prossimo.

LEGGI ANCHE > Serie A, diritti tv a Mediapro: cosa succede agli abbonati Mediaset e Sky

L’emittente televisiva si è appellata al Tribunale di Milano per verificare che il gruppo audio-visivo spagnolo Mediapro, vincitore del bando, abbia rispettato tutte le leggi italiane sul tema. Il parere arriverà proprio tra venti giorni circa.

Sky ha comunicato la notizia attraverso una nota:

Il bando di Mediapro per l’assegnazione dei diritti televisivi del campionato di calcio della Serie A solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte. Sky intende continuare a garantire agli abbonati un prodotto di qualità, nella piena libertà e autonomia giornalistica e editoriale in un sistema non discriminatorio e di libera concorrenza fra gli operatori. Sky investe da molti anni in Italia nel calcio e nella Serie A, raggiungendo milioni di case, di famiglie, di appassionati, con la grande soddisfazione di tutti gli abbonati, delle squadre di calcio, in un sistema competitivo e osservando sempre le regole e le leggi italiane. Sky Italia in questi anni ha creato migliaia di posti di lavoro, ha prodotto sistemi editoriali innovativi, emozioni giornalistiche e sportive uniche, migliorando e ampliando continuamente la sua offerta, nella convenienza di tutti e generando un impatto gigantesco nell’intero Paese sia dal punto di vista produttivo, fiscale e lavorativo che del divertimento degli sportivi italiani e delle loro famiglie

Nel caso il ricorso non dovesse essere favorevole per Sky, i suoi abbonati dovrebbero essere comunque salvi. Mediapro, infatti, è un’azienda di distribuzione e, insieme a Murdoch, anche Mediaset dovrà scendere a compromessi con il gruppo spagnolo.

(Foto credits: Ansa)