donna accusata decapitazione
|

La donna accusata di aver decapitato un uomo: «Rivoglio indietro le mie teste»

È stata ritrovata con i vestiti sporchi di sangue, in una abitazione non sua e ha fornito alle forze dell’ordine una falsa identità. Tutti indizi che puntano il dito su Roena Cheryl Mills, 41 anni, sospettata di omicidio nei confronti del 29enne Bo White, il cui corpo è stato ritrovato decapitato nella sua casa di Lerona, in West Virginia. Il cadavere dell’uomo – come riferito da CBSNews – è stato rinvenuto lo scorso primo aprile. Ma ora, tutte le piste investigative portano a sospettare di Roena Cheryl Mills.

LEGGI ANCHE > «A scuola mi hanno chiesto di mettere dei cerotti sui miei capezzoli»

DONNA ACCUSATA DECAPITAZIONE: LE CIRCOSTANZE DELL’OMICIDIO

La donna – agli agenti che l’hanno presa in custodia in carcere – avrebbe gridato: «Rivoglio indietro le mie teste». Al momento dell’arresto, i suoi vestiti erano sporchi di sangue e in tasca aveva un lungo coltello. Allo sceriffo che l’ha ritrovata in queste condizioni avrebbe addotto come scusa il fatto di essere stata scagliata contro una porta a vetri.

A complicare ulteriormente la sua posizione è il fatto che – al momento dell’arresto – indossasse un guanto, anche questo macchiato di sangue. Un guanto dello stesso modello (e allo stesso modo ricoperto di sangue) è stato rinvenuto nell’appartamento della vittima Bo White. Roena Cheryl Mills conosceva la vittima, ma al momento gli investigatori non hanno svelato il possibile moventa per quanto accaduto.

DONNA ACCUSATA DECAPITAZIONE, ROENA CHERYL MILLS È IN CARCERE

Nelle fasi delle indagini, ora, bisognerà accertare se Bo White – come ha affermato il procuratore George Stiler – sia morto per la decapitazione o se sia morto per qualche altra ragione prima che il suo cadavere venisse mutilato. Il caso di Roena Cheryl Mills – che ora è in custodia in carcere e che ha una cauzione pari a 210mila dollari – sarà indirizzato presso il gran giurì dello Stato nel prossimo mese di giugno.

FOTO: Roena Cheryl Mills è donna accusata decapitazione – immagine da Twitter