Milena Gabanelli parla apertamente di manipolazione in merito al video sul reddito di cittadinanza «sfruttato» da esponenti M5S

di Gianmichele Laino | 20/03/2018

Milena Gabanelli manipolazione

A video risponde video. Milena Gabanelli ha voluto esprimere in prima persona una dovuta precisazione in merito a quanto accaduto nelle scorse ore: la clip utilizzata dal Movimento 5 Stelle per spiegare la «fattibilità» del reddito di cittadinanza tratta da un servizio di Dataroom è una vera e propria manipolazione. Diversi esponenti del Movimento, tra cui l’eurodeputata Laura Ferrara, avevano diffuso sui social network una versione tagliata del servizio di Milena Gabanelli sul reddito di cittadinanza.

LEGGI ANCHE > Il video di Milena Gabanelli pro-reddito di cittadinanza è stato manipolato e rilanciato dal Movimento 5 Stelle

MILENA GABANELLI MANIPOLAZIONE: IL VIDEO

«Sul profilo Facebook dell’eurodeputata Laura Ferrara del Movimento 5 Stelle – ha affermato la Gabanelli in un video pubblicato sull’edizione online del Corriere – è apparso il video di Dataroom del 21 febbraio scorso in cui spiegavo il reddito di cittadinanza. In questo video sono scomparse le critiche: si chiama manipolazione ed è scorretto».

MILENA GABANELLI MANIPOLAZIONE: ECCO COSA È STATO OMESSO

La Gabanelli ha sottolineato le parti mancanti nel video diffuso da alcuni rappresentanti del Movimento 5 Stelle (il numero di italiani che sono sulla soglia della povertà, i possibili metodi utilizzati da banche e assicurazioni per potersi rifare di eventuali aumenti di tasse per finanziare il reddito di cittadinanza, la presenza – in altri Paesi d’Europa – di iniziative organiche per migliorare l’inserimento nel mondo del lavoro che in Italia nessun partito ha espresso).

Ha poi chiuso così il suo breve messaggio pubblicato sul Corriere della Sera: «Togliere queste considerazioni dal video ne altera il significato». Discorso chiuso, dunque: quella di alcuni rappresentanti del Movimento 5 Stelle è stato un clamoroso autogol.