La Cina come Black Mirror: previste alcune restrizioni per chi ha un basso punteggio sui social

di Redazione | 20/03/2018

Cina

Dalla Cina arrivano segnali preoccupanti sul controllo dei cittadini tramite i social network, in pieno stile Black Mirror. Nel tentativo di distinguere tra “buoni” e “cattivi”, verranno monitorate le attività della popolazione in rete, come la cronologia della navigazione, la regolarità dei pagamenti delle bollette, l’affitto o condanne passate.

LEGGI ANCHE > LegalFling: la app di consenso per fare sesso come in Black Mirror

La sperimentazione, su base volontaria e che riguarderà circa 7-10 milioni di cinesi, partirà con il divieto per un anno di viaggiare su treni e aerei per chi in passato ha ricevuto sanzioni, non ha pagato il biglietto o è stato scoperto mentre fumava in bagno.

Parallelamente a questo tipo di “punizioni”, sono previsti invece bonus per chi ha ottenuto buoni ponteggi. In Cina fantasia e realtà hanno cominciato a mischiarsi. E non è un buon segno.