Come i barbieri possono aiutare chi ha la pressione alta

di Redazione | 12/03/2018

barbiere

Immaginate di misurarvi la pressione non dopo interminabili file dal medico di base o in farmacia. Ma dal barbiere. Possibile? Sì se vivi a Los Angeles. Questo servizio, spiega la Cnn, potrebbe esser disponibile in tutta la Contea e sembra creare dei benefici.  Riporta la Cnn:

Corey Thomas spiega al suo farmacista quanto odia i farmaci per la pressione del sangue che un precedente medico gli aveva prescritto. Per via di effetti collaterali “orribili”. Mentre un misuratore di pressione sanguigna stringe il suo braccio, il farmacista consiglia a Thomas, 49 anni, un controllo sulla dieta e sullo stress. E un farmaco migliore. Thomas però non è in clinica in questo momento. E nemmeno in farmacia, o da un medico di base. Si trova dal barbiere, a Inglewood, California.. Perché il misuratore di pressione è un servizio che i barbieri offrono nella contea di Los Angeles.

Il barbiere farmacista è una sperimentazione, per ora. Lo studio, pubblicato lunedì sul New England Journal of Medicine , dimostra come la somministrazione di alcuni farmaci e il controllo della pressione arteriosa dal barbiere possa abbassare significativamente la pressione alta negli uomini afroamericani  negli Stati Uniti.
Un livello di pressione inferiore a 130/80 è stato infatti raggiunto tra il 63,6% degli uomini che hanno partecipato al programma dello studio, contro l’11,7% di quelli che non lo hanno seguito.

Questo perché spesso i maschi appartenenti alle comunità afroamericane negli Usa tendono a evitare di vedere il medico finché non hanno un serio problema di salute e spesso usano il pronto soccorso come la medicina di base.  Di base c’è una sfiducia verso la comunità medica, ma anche limiti geografici, culturali, tra cui le difficoltà per un accesso a prestazioni sanitarie adeguate .
Il barbiere rappresenta così un rifugio sicuro nella comunità, dove le conversazioni sulla salute e altri argomenti personali sono all’ordine del giorno. Ecco perché può essere il luogo ideale dove intervenire.
Il nuovo studio ha coinvolto 319 uomini di colore in 52 barbershop gestiti da afroamericani nella contea di Los Angeles, in California. Gli uomini, dai 35 ai 79 anni, avevano una pressione sistolica sopra i 140.
La sperimentazione è durata da febbraio 2015 a luglio 2017.
Nel gruppo di lavoro, i barbieri hanno incoraggiato gli uomini a incontrare farmacisti appositamente preparati presso il loro negozio  per aiutare a monitorare la loro pressione sanguigna.

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno scoperto che il ruolo dei barbieri nell’incoraggiare gli uomini a monitorare e migliorare la loro salute ha portato a una significativa riduzione della pressione sanguigna, quando accoppiata con i farmaci prescritti dai farmacisti.
Nei partecipanti assegnati al programma guidato dal farmacista, le riduzioni medie della pressione arteriosa sistolica e diastolica erano 21,6 e 14,9 maggiori.

(Credit Image: © Michael Laughlin/TNS via ZUMA Wire)