Morte di Jan Kuciak, dopo le proteste si è dimesso il ministro dell’Interno slovacco

di Redazione | 12/03/2018

jan kuciak

Il ministro dell’Interno slovacco, Robert Kalinak, ha rassegnato oggi le dimissioni dopo le proteste di massa di venerdì scorso legate alla morte del giornalista Jan Kuciak: lo riportano i media internazionali. «È importante che la stabilità sia mantenuta, quindi ho deciso di dimettermi dalle cariche di vice primo ministro e ministro dell’Interno», ha detto Kalinak nel corso di una conferenza stampa.

Omicidio di Jan Kuciak, dimissioni del vice primo ministro e ministro dell’Interno Kalinak

Kalinak si è dimesso dopo le proteste di piazza ma anche dopo le pressioni degli alleati della coalizione Most-Hid, in seguito all’omicidio del giornalista investigativo Kuciak, avvenuto il mese scorso. Kalinak inizialmente aveva detto di non voler lasciare il suo incarico nonostante le proteste contro la corruzione e le ripetute richieste di dimissioni rivolte anche al premier Robert Fico.

La protesta di massa contro il governo

Venerdì 9 marzo migliaia di persone hanno riempito stasera il centro di Bratislava per manifestare contro il governo di Fico e rivendicando indagini indipendenti sull’omicidio di Kuciak e della sua fidanzata. È stata la più grande manifestazione mai registrata nella capitale dalle proteste anticomuniste del 1989. «Vogliamo un paese onesto e democratico», hanno dichiarato gli organizzatori dal palco allestito nella piazza centrale. Il quotidiano SME ha parlato della partecipazione di 40mila persone.

(Immagine da archivio Ansa via Facebook)