Elezioni 2018, il commento di Di Pietro: «La gente è schifata dai vecchi» | AUDIO

di Gianmichele Laino | 05/03/2018

antonio di pietro

Il commento di Antonio Di Pietro sulle proiezioni al Senato delle elezioni 2018 è lucido e consapevole della fase cruciale per la Repubblica. «Un sano salasso che ci dice che bisogna ricominciare da capo – ha affarmato il magistrato di Mani Pulite -. La gente è schifata dai vecchi e sostiene che bisogna provare il nuovo. Bisogna rispettare la volontà popolare. Ora bisognerà vedere se il Movimento 5 Stelle avrà i numeri in Parlamento, ma non credo che si possa evitare di passare da loro».

LEGGI ANCHE > Risultati elezioni politiche 2018: boom M5S, Lega supera Forza Italia | LIVEBLOG

ANTONIO DI PIETRO, IL COMMENTO SULLE ELEZIONI 2018

I pentastellati, infatti, stanno mettendo insieme una delle più clamorose affermazioni nella storia della seconda repubblica. Insieme a loro, sorride anche la Lega Nord, primo partito della coalizione di centro-destra: «Piaccia o non piaccia, gli elettori hanno scelto anche Salvini – ha continuato Di Pietro -. Si tratta della parabola dei partiti che si è conclusa definitivamente dopo la parabola di Mani Pulite. Del resto, non abbiamo fatto altro che seguire la tendenza europea di privilegiare i cosiddetti partiti-non partiti».

ANTONIO DI PIETRO, IL RAMMARICO PER LA SINISTRA

I grandi sconfitti sono i rappresentanti politici del Partito Democratico e dell’altra espressione della sinistra, Liberi e Uguali: «Una grande amarezza dovuta alla loro drammatica personalizzazione. Insieme avrebbero avuto un risultato tutto sommato accettabile. Si sono divisi, salvo fare marcia indietro negli ultimi giorni: ma è stato un gioco da masochismo allo stato puro».