Don Luciano Garlappi insultato perché non benedice i cani di Sciacca

di Redazione | 23/02/2018

Luciano Garlappi

Don Luciano Garlappi è stato offeso e insultato in un gruppo Facebook per aver rifiutato di benedire i cani maltratti. Il sacerdote ha subito un’ondata di odio social per il dialogo riportata da una sua fedele di Cinisello Balsamo in merito a un rifiuto espresso dal prelato.

Don Luciano Garlappi insultato perché non benedice i cani di Sciacca

Un gruppo di animalisti aveva organizzato una fiaccolata per esprimere solidarietà ai cani randagi di Sciacca, avvelenati da ignoti. Il maltrattamento degli animali in Sicilia ha creato sdegno a Cinisello Balsamo, e gli organizzatori della fiaccolata hanno chiesto a don Luciano Garlappi se poteva concludere la loro manifestazione di solidarietà con una benedizione ai cani. Il prete della popolosa città alle porte di Milano si è rifiutato, con questa motivazione.

LEGGI ANCHE > NO, LA FOTO DI GIORGIA CON LA CHITARRA NON È VERA. PURTROPPO

«Ho semplicemente detto a queste persone che non ritengo mio compito dare una benedizione agli animali: per quello esiste già la giornata di Sant’Antonio Abate. Ho anche ribadito che ci sono molti morti per i quali esprimere solidarietà, tra questi gli immigrati annegati in mare e chi muore ogni giorno a causa delle guerre. Questo è il mio pensiero”», riporta Il Giorno.

 

Don Luciano Garlappi ha ammesso di aver seguito poco la vicenda che l’ha interessato, che ha suscitato un dibattito lungo e con toni molto forti sui social media. Come racconta il Giorno, su Facebook si è scatenata una dura polemica nei suoi confronti, perché molti animalisti hanno trovato offensivo il suo rifiuto.

Foto copertina: Facebook