Gli insulti sulla bacheca di Alessio Martini, fermato per l’aggressione alla 17enne di Montelupo

di Redazione | 22/02/2018

alessio martini

Un ragazzo di ventuno anni, Alessio Martini, è stato arrestato dalla polizia a Montelupo Fiorentino. Il giovane è accusato di essere l’aggressore della diciassettenne trovata gravemente ferita la mattina dello scorso 14 ottobre nel parco dell’Ambrogiana. Sulla pagina Facebook del ragazzo, tra scatti in discoteca e status vari, diverse persone stanno iniziando a insultarlo nei commenti.

alessio martini

Martini è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip su richiesta della procura fiorentina. I reati che gli vengono contestati sono rapina e tentato omicidio. Il ragazzo era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e per questioni di droga. Nella perquisizione è stato ritrovato lo stesso giubbotto con cui le telecamere di sorveglianza lo avevano ripreso la notte dell’agguato. Pressato dagli inquirenti ha poi indicato dove ritrovare il cellulare della ragazza, nascosto dietro un cespuglio ad alcune centinaia di metri dal luogo della aggressione. Secondo la tesi che sta emergendo in queste ore Martini voleva rapinare la giovane, portandole via lo smartphone. Decisivo – spiega Repubblica Firenze – è stato l’esame del Dna con le tracce biologiche ritrovate sul corpo e sugli indumenti della vittima.

La 17enne fu trovata la mattina di ottobre nel sottopasso sul parco dell’Ambrogiana, con ferite alla testa ed ecchimosi alla schiena. Fu trovata, fortunatamente e in tempo, da una ragazza che stava facendo quel percorso per il suo jogging mattutino, all’alba. La giovane era stesa a terra, quasi nascosta e sepolta dalle foglie. La ragazzina aveva passato la serata con gli amici in un locale vicino ed era rimasta sola, dopo esser stata lì a chiacchierare con loro, nel parco, su una panchina. Quando ha ripreso conoscenza in ospedale la giovane non si ricordava dell’aggressione e delle modalità con cui era avvenuta. Particolare inquietante di questa vicenda è l’sms che la ragazza (o chi per lei) inviò quella serà a uno degli amici che poi l’avevano lasciata all’Ambrogiana: “Forse domani sarò morta“.

Sulla bacheca Facebook di Alessio Martini fioccano gli insulti.

Speriamo che ti fai un po di anni di galera anche se ho dei dubbi con queste leggi di merda! Nel mio paese saresti già in coma

Io ti auguro che tu stia dentro per molto ma molto tempo! Schifo

“Devi marcire in carcere!!!! Drogato di merda!!”