Sofia Goggia
|

PyeongChang 2018, il risveglio d’oro di Sofia Goggia

Il mattino ha l’oro in bocca. E lo sa bene Sofia Goggia che trova la gara perfetta sulle nevi di PyeongChang 2018, conquistando uno storico primo posto per l’Italia nella discesa libera femminile. L’atleta di Bergamo ha letteralmente sbaragliato la concorrenza, riuscendo ad avere la meglio sulla norvegese Raghnhild Mowinckel e sull’americana Lindsey Vonn (una vera e propria leggenda di questa disciplina, amica-avversaria della Goggia). Come nel migliore dei pronostici, insomma.

LEGGI ANCHE > PyeongChang 2018, l’Italia del biathlon si prende il bronzo

SOFIA GOGGIA CONQUISTA LA MEDAGLIA D’ORO

Alla vigilia, tutti avevano indicato l’italiana e la statunitense come le grandi favorite della prova. In stagione, le due si sono alternate sul gradino più alto del podio. Nella gara più importante dell’anno, però, l’ha spuntata l’azzurra che è riuscita a riscattare la prestazione non proprio brillante nel Super-G di qualche giorno fa. In più si è inserita l’outsider norvegese, finita dietro alla Goggia per soli nove centesimi: è lei la vera sorpresa della gara odierna.

SOFIA GOGGIA, L’ANALISI DELLA GARA

Non perfetta nella prima parte, dove Sofia Goggia ha preso le misure alla pista, si è riscattata da metà gara in giù, stampando degli intermedi da record che le hanno permesso di fermare il cronometro sul miglior tempo mai registrato dalle atlete in questi giorni di prove. Alla fine, nel leader’s corner, la discesista azzurra ha aspettato le prestazioni di tutte le altre avversarie: c’è stato il solito siparietto con la Vonn, il sospiro di sollievo per ogni posizione guadagnata, la smorfia davanti alla telecamera. Ma alla fine, il successo è arrivato meritato.

Rammarico per le altre azzurre. Non termina la prova Nadia Fanchini, che pure aveva iniziato sciando bene: il primo salto le è stato fatale. Più o meno stessa sorte per Federica Brignone, che è finita nelle reti poco prima del terzo intermedio. La valdostana, già bronzo in gigante in questa edizione olimpica, avrà a disposizione la combinata di domani per rifarsi. Nicole Delago, invece, ha pagato un errore in traiettoria: anche lei non ha terminato la gara.

La prestazione di PyeongChang 2018, per Sofia Goggia, è stato il coronamento di una carriera che è letteralmente esplosa nel corso della scorsa stagione e che avrà ancora tanto da dire in futuro. Le mancava la conferma sulla gara secca, è arrivata nel giorno più importante. L’Italia conquista la sua nona medaglia in questa edizione dei giochi olimpici invernali.

CLASSIFICA FINALE, SOFIA GOGGIA D’ORO

Sofia Goggia, Mowinckel (NOR) + 0.09, Vonn (USA) + 0.47, Weirather (LIE) + 0.63, McKennis (USA) + 1.o2, Suter (SUI) + 1.07, Johnson (USA) + 1.12

(Photo: Michael Kappeler/dpa)