Gregorio De Falco avrebbe aggredito la moglie e la figlia,ma Raffaella De Falco smentisce

di Redazione | 18/02/2018

Gregorio De Falco

Edit : la signora Raffaella De Falco ha smentito completamente la versione del Corriere della Sera raccontata in questo articolo, negando qualsiasi violenza fisica commessa dal merito, e di aver mai parlato con la polizia di Livorno in merito.

 

Edit: all’ANSA, come riportato da diversi siti, Gregorio De Falco ha così precisato l’episodio raccontato dal Corriere della Sera. «È evidente che si tratta di una strumentalizzazione mediatica volta alla denigrazione. Le difficoltà di trovare un accordo economico tra le parti e la tensione che ne deriva è il motivo scatenante dell’episodio di un recente alterco. Che comunque affermo e ribadirò sempre con onestà, non mi ha visto attore di violenze, ingiustamente attribuite alla mia persona, nei confronti dei miei familiari».

 

Gregorio De Falco è stato accusato dalla moglie Raffaella di aver aggredito lei e una delle loro due figlie durante uno stato di alterazione.

Gregorio De Falco avrebbe aggredito la moglie e la figlia secondo sua moglie Raffaella

Lo scrivono Claudio Bozza e Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera, in merito a una dichiarazione pubblica resa dalla signora Raffaella De Falco davanti alla polizia di Livorno, dove la famiglia risiede. La donna ha preferito non sporgere formale denuncia contro il marito a causa delle conseguenze legali e politiche. La sua dichiarazione è stata comunque formalizzata visto che è stata effettuata davanti a pubblici ufficiali. La segnalazione è arrivata agli uffici centrali a Roma della polizia di Stato in conseguenza della candidatura di Gregorio De Falco alle prossime elezioni politiche.

LEGGI ANCHE > TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI SULLE ELEZIONI POLITICHE 2018 PRIMA DEL ‘BUIO’

Secondo il resoconto della signora Raffaella De Falco riportato dai due giornalisti del Corriere della Sera, Gregorio De Falco avrebbe aggredito la moglie e la figlia durante un’accesa lita. La figlia sarebbe stata presa per i capelli, e in conseguenza del presunto comportamento violento del padre sarebbe scappata di casa, tornando dopo molte ore. Visto che non è stata presentata una formale denuncia sarà molto difficile verificare le veridicità delle affermazioni di Raffaella De Falco davanti ai poliziotti di Livorno.

LEGGI ANCHE > I M5S FRANCESCO CARIELLO, EMANUELE SCAGLIUSI E FEDERICA DIENI ACCUSATI DALLE IENE SUI MANCATI RIMBORSI

Gregorio De Falco e sua moglie Raffaella sono sposati dal 1997, e la figlia che sarebbe stata aggredita è da poco diventata maggiorenenne. De Falco è diventato celebre quando, da capitano di fregata, intimò a Francesco Schettino sceso dalla Costa Concordia di risalire a bordo della nave che stava affondando.

 

Il famosissimo «Salga a bordo cazzo!» ha trasformato l’ufficiale di Marina in un eroe nazionale, e la celebrità conseguita ha portato Gregorio De Falco a esser candidato dal Movimento 5 Stelle. De Falco è candidato al Senato nel collegio uninomale di Livorno ed è inoltre capolista nel collegio plurinominale Toscana 2.

Foto copertina: ANSA/ALESSANDRO DI MEO