Alessia D’Alessandro non sa pronunciare «Cdu» in tedesco | VIDEO

di Redazione | 03/02/2018

Alessia D’Alessandro ha partecipato alla sua prima iniziativa pubblica con il Movimento 5 Stelle. La giovane ex collaboratrice del Wirtschaftsrat vicino alla Cdu di Angela Merkel è intervenuta per due minuti in una iniziativa pubblica del M5s organizzata a Napoli, ed è tornata brevemente sulla polemica che l’ha coinvolta.

Alessia D’Alessandro non sa pronunciare «Cdu» in tedesco | VIDEO

Luigi Di Maio l’aveva presentata come un’economista che lavorava per la Cdu di Angela Merkel, plurilaureata e poliglotta, mentre la stampa aveva ripreso le sue dichiarazioni presentandola come una staffista della cancelliera tedesca, a cui era stata strappata. Una descrizione non veritiera del suo lavoro, visto che sull’organigramma del Wirtschaftsrat era indicata come un’assistente addetta al marketing per l’iscrizione di nuove imprese all’organizzazione imprenditoriale vicina alla Cdu. Alessia D’Alessandro, nel suo intervento, ripete nel suo intervento falsità già smentite dal suo ex datore di lavoro. Dopo le polemiche generate il Wirtschatftsrat aveva parlato di esagerazioni sulle mansioni professionali della candidata M5S. Una cosa che colpisce dell’intervento di Alessia D’Alessandro ,che si può vedere nel video, è la sua incapacità di pronunciare correttamente Cdu in tedesco. La candidata del M5S dice «Ci-di-u», come si dice in italiano, invece di «Ze-de-u», come si dovrebbe pronunciare.

LEGGI ANCHE > LA MERAVIGLIOSA RISPOSTA DELLA MAMMA ARCOBALENO A GIORGIA MELONI CHE SI EMOZIONA PER LA FIGLIA IN DIRETTA TV

Alessia D’Alessandro curiosamente pronuncia perfettamente think tank, in inglese, nel suo discorso in italiano, quindi sembra davvero che non sappia parlare in tedesco. I nomi stranieri andrebbero pronunciati in modo corretto. Ancora più grave è però la sua ripetizione di descrizioni delle sue attività non veritiere, e già smentite. Il Wirtschaftsrat non è un think tank , un centro studi, bensì un’associazione di rappresentanza imprenditoriale vicina alla Cdu di Angela Merkel. Alessia D’Alessandro ripete di aver coordinato ventidue commissioni dove gli imprenditori hanno modo di trovare contatto col mondo politico, ma questa descrizione è già stata smentita dal suo datore di lavoro. Il Wirtschaftsrat aveva precisato infatti come «D’Alessandro lavora come assistente alla Wirtschaftsrat sin dal primo aprile 2017,  la settimana scorsa ci ha informati della sua candidatura. Non è mai stata attiva in campi politicamente rilevanti e non ha contatti politici». La candidata M5S ha ripetuto queste affermazioni non veritiere anche in interviste al Messaggero e al Mattino di oggi.