Come risparmiare con le detrazioni fiscali per cane e gatto

di Redazione | 26/11/2015

come pagare meno tasse con gli animali

Come pagare meno tasse con gli animali

, le spese veterinarie per i nostri animali domestici sono detraibili, e possono consentire un discreto risparmio sulle tasse che bisogna pagare a fine anno. Ecco cosa bisogna sapere per pagare meno tasse grazie ai cani e ai gatti.

COME PAGARE MENO TASSE CON CANI E GATTI

– La cura per gli animali domestici è detraibile fiscalmente nelle dichiarazioni dei redditi 730 o modello Unico. Per poter pagare meno tasse grazie ai gatti, ai cani oppure ad altri animali che possediamo è necessario giustificare spese veterinarie per la loro cura, in questo assimilabili alle spese sanitarie per le persone. Le detrazioni fiscali valgono per gli animali legalmente detenuti a scopo di compagnia, oppure per pratica sportiva. Si possono detrarre le spese veterinarie superiori alla franchigia di 129,11 euro, e per un massimale di 387,34 euro, per un singolo anno di imposta. Per poter scaricare queste spese è però fondamentale aver comunicato la detenzione legale degli animali, altrimenti lo Stato potrebbe contestare questa detrazione, chiedendo indietro non solo l’imposta detratta ma aggiungendo un’ulteriore sanzione. La sanzione potrebbe essere comminata sia per l’indebita detrazione richiesta, sia per non aver comunicato il possesso dell’animale. Per ottenere la detrazione è necessario conservare il giustificato del pagamento così come il documento redatto dal veterinario che ha attestato la patologia e le conseguenti cure per l’animale.

LEGGI ANCHE

Cani e gatti che non hanno rispetto della tua privacy

Photo credit: KAREN BLEIER/AFP/Getty Images