Amazzonia, lei è la prima deputata indigena che fa opposizione a Bolsonaro

di Redazione | 23/08/2019

Amazzonia

Si tratta di una delle voci più attive, soprattutto sui social newtork, per denunciare la vicenda degli incendi in Amazzonia. Joenia Wapichana, la prima deputata indigena eletta in Brasile, ha già fatto la storia. Adesso vuole continuare a battersi e ad andare avanti per fare una tenace opposizione a Jair Bolsonaro in merito a quanto accaduto in Amazzonia. Attraverso diversi tweet e, soprattutto, ospitando gli indigeni in parlamento, ha dato il via a proteste vibranti nei confronti del presidente brasiliano che, negli ultimi tempi, ha depotenziato la gestione della National Indian Foundation, trasferendo i poteri al ministero dell’Agricoltura, direttamente legato allo stesso Bolsonaro.

Joenia Wapichana, chi è e che ruolo ha nella battaglia in difesa dell’Amazzonia

Mentre la foresta brucia, Jair Bolsonaro ha negato qualsiasi responsabilità nella gestione dell’emergenza e nel coinvolgimento in presunti interessi nel disboscamento. Ma Joenia Wapichana ha fatto sentire forte la sua voce, non dando tregua al presidente di estrema destra sui temi del cambiamento climatico e della deforestazione con incendi.

Joenia Wapichana si è laureata in giurisprudenza: è il primo avvocato a essersi laureata tra gli indigeni della tribù Wapichana e rappresenta un simbolo per la sua gente e non solo. È lei una delle persone più influenti sulle tematiche ambientaliste in Brasile. 48 anni, sta portando avanti una battaglia a favore della costituzione brasiliana che, al suo interno, prevede regole molto stringenti in merito alla tutela delle foreste e dell’ambiente in generale.

La richiesta di impeachment contro il ministro

Nella giornata di oggi, insieme ad altri deputati, Joenia Wapichana ha presentato una richiesta di impeachement nei confronti del ministro dell’Ambiente Ricardo Salles, per reato di responsabilità in merito alla vicenda degli incendi in Amazzonia.

(Credit Image: © Lev Radin/Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Amazzonia