|

Barbara Matera: da letteronza a europarlamentare grazie a B.

Ieri Marco Travaglio ha ricordato durante Servizio Pubblico il caso di Barbara Matera. Nell’editoriale pubblicato oggi sul Fatto il vicedirettore del quotidiano ha ripetuto le stesse cose:

Poi qualcuna ha smesso di pagarla, ma c’è un perché. Una a caso: Barbara Matera, pugliese di Lucera, già “letteronza” della Gialappa’s, ex candidata a Miss Italia, annunciatrice Rai, comparsa nelle fiction Carabinieri e Suocere. Tra l’agosto 2007 e il marzo 2008, dal conto corrente di B. partono 3 bonifici (causale: prestito infruttifero) alla Matera per 95 mila euro. Poi, dal 2009, più nulla. Che succede nel 2009? La letteronza viene candidata ed eletta al Parlamento europeo. Perché, spiega B. al Corriere , “è laureata in Scienze politiche, me l’ha consigliata Letta, è fidanzata del figlio di un prefetto suo amico”. Da allora la paghiamo noi: 20 mila euro al mese. Meno male che Sarkozy e Merkel non lo sanno, se no sai le risate!

Durante la trasmissione, Berlusconi ha replicato proprio sulla Matera:

“Ha preso 136mila voti, in Europa si è distinta per operosità ed è al vertice delle presenze sia in aula che in commissione”. E poi: “Siccome mi trovo nella situazione di essere generoso, ho prestato quei soldi che mi verranno restituiti”.

In questo video c’è un intervento dell’onorevole Matera sulla pesca illegale all’europarlamento:

Alcune foto dell’onorevole: