Corrado Guzzanti denunciato per offesa alla religione

CORRADO GUZZANTI DENUNCIATO AIART

L'Aiart si arrabbia per il personaggio del monsignore nello spettacolo di La7

‘Siamo stati sollecitati da telefonate e mail per il Recital ‘di e con Guzzanti’ andato in onda ieri sera su La7 in prima serata. Il programma e’ offensivo dei sentimenti religiosi dei cattolici e, piu’ in generale, di quanti liberamente professano una confessione religiosa. Guzzanti, credendo di fare satira, appare vestito da cardinale, e irride alla Trinita’, alla Madonna di Lourdes, al Vangelo, alla Chiesa, al Pontefice e con battutacce da caserma ‘liquida’ le posizioni della Chiesa sulla bioetica. Abbiamo dato mandato al nostro legale avvocato Caltagirone di presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Roma’. Questo dice in un comunicato stampa Luca Borgomeo, presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart.

Lo spettacolo di ieri in versione integrale; il monsignore comincia a 1 ora e 25 minuti circa:

CORRADO GUZZANTI DENUNCIATO - ‘Per un’ora vomita falsita’ e dileggio alla Chiesa, offendendo il sentimento religioso dei telespettatori – continua Borgomeo -. L’Aiart chiedera’ al Consiglio Nazionale Utenti, nella prossima assemblea plenaria, di presentare un esposto all’Agcom perche’ accerti violazioni e sanzioni questo programma, che non ha niente a che vedere con la satira e con lo spettacolo’. A La7 l’Aiart chiede di ‘sospendere il programma che, pensiamo – conclude Borgomeo -, discrediti la stessa emittente che, con i suoi programmi, tanta credibilita’ ha acquisito tra i telespettatori’. In prime time Corrado Guzzanti Recital ha raggiunto il 6,79% di share con quasi 1,4 milioni di telespettatori (1.367.143) e 6,3 milioni di contatti (6.347.518). (ANSA)