Defend Europe
|

Defend Europe, la nave anti migranti dei fascisti fermata senza documenti

Defend Europe è stata fermata in Egitto perché la nave che doveva fermare le Ong che salvano i migranti e li trasportano in Europa era sprovvista di documenti necessari a navigare le acque internazionali. La notizia, che è stata diffusa da una organizzazione di sinistra opposta a Defend Europe, è stata confermata a Huffington Post Uk dalla autorità del porto di Suez. La nave C-30, che trasporta militanti di estrema destra allo scopo di bloccare le imbarcazioni delle organizzazioni non governative che soccorrono i migranti, è stata bloccata nel principale porto egiziano in quanto sprovvista delle carte e delle documentazioni necessarie per la navigazione. I militanti di Generazione Identitaria, il gruppo che ha organizzato la missione Defend Europe, erano dunque per l’Egitto stranieri irregolari proprio come quelli che gli estremisti di destra vogliono bloccare.

IL FERMO DI DEFEND EUROPE IN EGITTO

21 ore prima i militanti nazionalisti avevano twittato una foto della loro imbarcazione C-30, mentre era per strada, in realtà in mare, per difendere l’Europa, in inglese. Dopo che si è diffusa la notizia del loro fermo al porto di Suez Defend Europe ha poi condiviso sulla sua pagina Facebook un chiarimento, in cui hanno precisato di non esser stati arrestati. «La nave C-Star non è in stato di arresto. Dopo una falsa affermazione di una organizzazione di sinistra la nostra imbarcazione è stata controllata e siccome niente è stato trovato, la nostra missione per difendere l’Europa prosegue». Il fermo però è stato confermato dalle autorità egiziane, quindi parte del comunicato di Defend Europe è falso.

Foto copertina: screenshot da Youtube

TAG: migranti