roberto burioni
|

Roberto Burioni denunciato all’Ordine dei medici dal dottore no vax Diego Tomassone

Roberto Burioni è stato denunciato da un medico no vax, Diego Tomassone, per i commenti molto aggresssivi che secondo il dottore piemontese sarebbero denigratori rivolti continuamente contro chi critica le sue posizioni sulla sua pagina Facebook. Ecco il post sul profilo Facebook di Tomassone, dove è pubblicizzata la sua attività di medico alternativo specializzato in omeopatia, in cui è presentata la denuncia presentata alla Federazione nazionale degli ordini dei medici.

Roberto Burioni

«Informo tutti che, siccome non tollero questi comportamenti denigranti e deliranti da parte dei colleghi, ho provveduto a scrivere tramite PEC istituzionale alla FNOMCeO ufficio deontologia, segnalando questi comportamenti poco decorosi del prof. Burioni, qui di seguito trovate quanto da me inviato»:

 

LA DENUNCIA DELL’OMEOPATA NO VAX DIEGO TOMASSONE CONTRO ROBERTO BURIONI

“Buongiorno, con la presente vorrei segnalare il comportamento poco decoroso che il prof. Burioni Roberto (professore ordinario e direttore della scuola di specialità in immunologia clinica ed allergologia all’Università di Milano Vita-Salute San Raffaele, iscritto al numero 0000001909 dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi di Pesaro-Urbino) tiene in maniera costante e sistematica ormai da mesi, insultando e denigrando senza motivo liberi cittadini e colleghi medici. A parer mio il prof. Burioni viola in maniera costante e sistematica gli artt. 1,3,5,7,13,32,58 del nuovo codice di deontologia medica, non mantenendo quindi il decoro e il comportamento che un medico (a maggior ragione se professore universitario), dovrebbe tenere soprattutto in pubblico.. In allegato uno screenshot come esempio di comunicazione, ma nel suo profilo social di facebook potete trovare decine di post denigranti e direi a volte anche “deliranti”. Sicuro di un Vostro riscontro e di una Vostra decisa presa di posizione in merito, ringrazio e porgo distinti saluti.

Dott. Diego Tomassone M.D.”

Diego Tomassone ha inviato questo screenshot su quelli che lui ritiene insulti del dottor Burioni inaccettabili per un medico. L’immunologo del San Raffaele di Milano è diventato molto popolare su Facebook nell’ultimo anno, gestendo una delle pagine più seguite in assoluto a livello italiano, anche per lo stile aggressivo con cui risponde alle follie antiscientifiche di molti commentatori no vax. Un tipo di comportamento, che viene molto criticato da Tomassone tanto da denunciarlo all’Ordine dei medici, che ha generato anche un culto su Facebook, tanto che ne è nata una pagina dedicata, Roberto Burioni che blasta lagggente.

Diego Tomassone è un omeopata no vax, che si presenta come specializzato nella cura alternativa a base della pianta Staphysagria. Sul suo sito rimarca anche di esser stato leggermente danneggiato dai vaccini obbligatori. Ecco come si presenta Diego Tomassone.

CHI È DIEGO TOMASSONE, L’OMEOPATA NO VAX CHE HA DENUNCIATO ROBERTO BURIONI

Sono un Medico Chirurgo Omeopata Hahnemanniano, quindi Classico, Unicista, nonchè Nutrizionista esperto in Medicina Macrobiotica, Vegetariana e Vegana e Terapia alimentare, iscritto all’albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino (numero di iscrizione 23519), e iscritto alla FIAMO (Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopatici), nonchè al registro REMEDIA dei Medici Omeopati nel mondo. Perchè ho deciso di dedicarmi all’Omeopatia Hahnemanniana? Innanzitutto perchè penso, forse utopisticamente, che un Uomo solo (come un Rimedio Unico), possa fare la differenza..e poi perchè l’Arte Medica, essendo Arte Teurgica-Sacerdotale, è Sacra e come tale va intesa e rispettata; come dice lo stesso Maestro, con queste parole datate 1810, ma sempre attuali: “[…] Conviene all’inizio insistere sull’indolenza, la trascuratezza e la testardaggine, tre gravi difetti escludenti ogni possibilità di servire l’Altare della Verità. Soltanto l’uomo senza pregiudizi, armato di zelo intrepido, può diventare atto a tale vocazione, la più Sacra tra tutte, per esercitare la Vera Arte del Guarire […]”…