felicia impastato fiction
|

Felicia Impastato: la fiction di Rai1 sulla madre di Peppino Impastato

Felicia Impastato fiction Rai per raccontare la storia di Felicia Impastato, madre di Peppino Impastato, il giornalista di Cinisi ucciso dalla mafia nel 1978. Un film su Felicia Impastato diretto da Gianfranco Albano e con Lunetta Savino nei panni della protagonista, in onda su Rai1 il 10 maggio, a trentotto anni e un giorno dalla morte di Peppino Impastato.

FELICIA IMPASTATO

Felicia Impastato è un vero e proprio film tv per la regia di Gianfranco Albano e racconta la lotta di una madre per ottenere giustizia per il figlio assassinato dalla mafia a soli trent’anni, in un territorio complesso come quello della Sicilia degli anni Settanta. Il film su Felicia Impastato non racconta solo la storia di una madre che cerca giustizia per il figlio – la cui morte viene inizialmente considerata come un atto terroristico e poi addirittura come suicidio – ma anche la storia di una donna e del suo impegno nella lotta contro la mafia.

FELICIA IMPASTATO FICTION

La fiction su Felicia Impastato si ispira a quanto accaduto il 9 maggio 1978: mentre l’Italia è sconvolta dall’omicidio di Aldo Moro, a Cinisi viene ucciso Peppino Impastato, giornalista e attivista da sempre in prima linea contro la mafia. A quel punto comincia la lotta di Felicia che, con il sostegno del figlio Giovanni, si batte per scoprire la verità sulla morte del figlio. Troverà aiuto nel magistrato palermitano Rocco Chinnici, che riprenderà in mano le carte sulla morte di Peppino Impastato e ribalterà le conclusioni tratte dai suoi colleghi che, per compiacere gli interessi dei mafiosi avevano giudicato la morte del giovane giornalista come non legata alla criminalità organizzata.

FELICIA IMPASTATO FILM

Ma anche Rocco Chinnici verrà tolto di mezzo: il 22 luglio 1983 il giudice muore in un attentato mafioso. Felicia Impastato, rimasta nuovamente sola, decide quindi di aprire la sua casa, comincia a ricevere i ragazzi, a raccontare a chi viene a trovarla la storia di Peppino. Diventa un punto di riferimento per tutti i ragazzi che vogliono capire cos’è la mafia.  Il 25 ottobre del 2000 Felicia viene chiamata come primo teste al processo contro il boss Badalamenti. È anziana, ormai, cammina aiutandosi con un bastone, morirà solo quattro anni dopo. Ma sono ventidue anni che aspetta quel giorno. Davanti a lei c’è l’uomo che ha ucciso suo figlio.

LEGGI ANCHE: Italia’s Got Talent: il monologo della piccola Chiara contro la mafia commuove i giudici

FELICIA IMPASTATO LUNETTA SAVINO

Lunetta Savino è Felicia Impastato: l’attrice barese si cala ancora una volta nel ruolo di una madre che lotta con coraggio, a dieci anni da Il figlio della luna, dove la Savino interpretava Lucia Frisone, mamma di Fulvio Frisone un giovane disabile che riesce, grazie a uno sforzo titanico, a studiare diventando un affermato esperto di fisica. Qui Lunetta Savino diventa Felicia Impastato e Gianfranco Albano parla così della sua performance: 

Ciò di cui sono certo è che senza Lunetta Savino non so se sarei riuscito nell’impresa. Lunetta ha dato di Felicia un’interpretazione francamente memorabile. Le dobbiamo tutti un grazie.

FELICIA IMPASTATO CAST

Accanto a Lunetta Savino, in Felicia Impastato recitano anche Carmelo Galati nel ruolo di Giovanni e Barbara Tabita nel ruolo di Franca Imbergamo, studentessa che incontra Felicia Impastato grazie a un’intervista al giudice Chinnici (interpretato da Antonio Catania) e che diventerà a sua volta un magistrato impegnato nella lotta alla mafia.

FELICIA IMPASTATO FRASI

Felicia Impastato è morta nel luglio del 2004: di lei rimangono non soltanto documenti e testimonianze ma l’esempio vivo della determinazione di una donna contro la mafia: «La mafia non si combatte con la pistola ma con la cultura». 

(Photocredit copertina: Ufficio Stampa Rai)