|

“Guadagno 200 euro con un calcio nelle palle!”

La prostituzione sadomaso è sempre più richiesta

Tirare calci nelle parti intime degli uomini, provocare loro molto dolore, e guadagnare un sacco di soldi. E’ la professione di Jasmine Mendez, una ventiduenne che voleva diventare una modella ma che ha trovato molto più redditizio specializzarsi nella prostituzione sadomaso. “I miei clienti vogliono dolore, e io lo procuro con professionalità ed attenzione”.

LA DOMINATRICE  SADICA– Jasmine Mendez è una giovane ex modella che vive in Florida, e che da alcuni anni fa la prostituta sadomaso. Il suo ruolo è quello di dominatrice, e i suoi clienti la pagano per essere picchiati. La sua specializzazione è calciare gli uomini sull’apparato genitale, colpendo con grande forza e rabbia, ma sempre con grande attenzione.”In tutti questi anni di lavoro solo una volta un mio cliente è finito all’ospedale”. Tra chi vuole i servizi di Jasmine ci sono avvocati, banchieri e medici. “ Nessuno dei miei clienti è un perverso, però a loro piace il dolore. Niente è da escludere nelle loro richieste”.  Jasmine vola per tutti gli Usa per lavorare: la sua prestazione consiste abitualmente in un’ora scarsa di tortura nella zona inguinale, per cifre intorno ai 200 dollari come tariffa minima, ma che salgono a seconda del tempo e delle torture richieste. “Conosco circa 400 colleghe che fanno questo mestiere. E’ un tipo di attività che rende molto, sicuramente più di quando facevo la modella”. Un lavoro che non impedisce a Jasmine di avere un fidanzato che l’attende a casa, dopo che lei ha finito di torturare gli uomini in quella che normalmente è l’area più cara e protetta del loro corpo.