Il Movimento 5 Stelle e la proposta di legge contro la vaccinazione obbligatoria nell’età evolutiva

di - 24/02/2014 - Ecco che è successo

Il Movimento 5 Stelle e la proposta di legge contro la vaccinazione obbligatoria nell'età evolutiva

Il Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Lombardia ha depositato un progetto di legge regionale dal titolo «Obbligo vaccinale: sospensione  per l’età evolutiva», che prevede la sospensione dell’obbligatorietà delle vaccinazioni.

info-Vaccini2

ERA SOLO QUESTIONE DI TEMPO - Prima o poi doveva succedere e così è arrivata alla Regione Lombardia una proposta di legge che presta il fianco alle credenze di quanti ritengono i vaccini inutili e pericolosi, credenza alimentata da una serie di bufale diffuse negli anni e dallo stesso circuito di gente che generalmente teme le scie chimiche e coltiva altre paranoie assortite e che all’interno del M5S è vagamente rappresentata, al punto d’aver proiettato in parlamento convinti sostenitori di teorie come quella del microchip impiantato negli esseri umani per controllarli o appassionati della versioni alternative degli attentati del 9/11.

LA PROPOSTA - Secondo il primo firmatario del progetto, il consigliere Dario Violi:

«In Europa è facoltativo vaccinare i bambini e  solo l’Italia, insieme a Francia e Belgio, impongono ancora l’obbligo di vaccinare i piccoli pazienti. È indubbio che le vaccinazioni hanno favorito, nel tempo, la scomparsa di gravi malattie come il vaiolo, la poliomelite, la difterite e altre malattie infettive ma il livello di copertura raggiunto nella Regione, permette oggi di giungere all’approvazione di questa legge che rende facoltativo vaccinare i giovanissimi. E’ necessario che la pratica medica sia infatti consapevole ed informata. Gli ambulatori italiani iniettano oggi ai piccoli pazienti un unico vaccino chiamato esavalente, contenente cioè sei vaccini, due in più oltre a quelli considerati obbligatori. La pratica, che ha ricadute evidenti in termini di risparmio per il Sistema sanitario nazionale, suscita obiezioni e perplessità nel mondo accademico e scientifico. La sospensione dell’obbligo vaccinale non comporterebbe conseguenze per la salute pubblica e consentirebbe un notevole risparmio di denaro».

IL SOLITO PRETESTO - Le «perplessità nel mondo accademico e scientifico»,largamente minoritarie e spesso semplicemente truffaldine come la famosa ricerca che collegò abusivamente le vaccinazioni all’insorgere dell’autismo,  basterebbero quindi a imporre lo stop alle vaccinazioni obbligatorie, in modo che i genitori possano scegliere liberamente se vaccinare i figli o meno. Strano non essere in malafede dove poi si cita il risparmio e ci si appella alla libertà, sorvolando sulla presunta pericolosità mortale dei vaccini che si sa essere infondata in larga parte.

LEGGI ANCHE: La mappa mondiale dei danni provocati dall’isteria anti-vaccino

LE CONSEGUENZE - Quello che i sostenitori di queste proposte gentiste e pericolosissime dimenticano di dire è che nei paesi e nella aree dove la vaccinazione non è obbligatoria e dove molti condividono queste bizzarre credenze si sono già verificate epidemie mortali di malattie altrimenti innocue, come il morbillo, che di recente ha fatto strage diffondendosi ovviamente nelle comunità prive di protezione immunitaria. L’osservatorio proposto da Violi non potrà che registrare un aumento di malati e di vittime, su questo non ci sono dubbi e un osservatorio «che valuta, semestralmente, l’andamento epidemiologico delle malattie per le quali è sospesa l’obbligatorietà e da facoltà al Presidente della Regione di ripristinare l’obbligo vaccinale in caso di pericolo per la salute pubblica» serve solo a contare i morti e a reagire dopo che sono morti, non sembra proprio una grande precauzione, sembra piuttosto un orpello dissimulare l’irresponsabilità della proposta.

FANTASIE PERICOLOSE - Da escludere anche che rinunciare all’esavalente, che permette l’inoculazione di 6 vaccini in una sola operazione, possa portare significativi risparmi di spesa, visto che poi bisognerebbe acquistare e distribuire 6 singoli vaccini al posto di uno, tra i quali i cittadini potrebbero scegliere come da un menu, ma che sicuramente non costerebbero di meno della soluzione attuale. Una richiesta in nome della libertà ovviamente, che però è criminale ove sorvola per interesse sulla possibili conseguenze di una decisione del genere. Tanto, com’è già accaduto in passato, i promotori d’iniziative del genere non rispondono mai dei danni che provocano. Anche nel caso delle recenti epidemie di morbillo gli avversari dei vaccini hanno semplicemente fatto finta di nulla, anche se quei morti li portano sulla coscienza insieme a quanti si sono fatti convincere dalla bufale strillate di sedicenti paladini del popolo, nemici del grande complotto della case farmaceutiche.

articoli correlati

76 Commenti

  1. "Era solo questione di tempo" scrive:

    …è stata la prima cosa che ho pensato anch’io

  2. Gianluigi scrive:

    Iseguaci del M5S sono sempre più preoccupanti incluso lo stesso Grillo, il rappresentante al Senato ed un adepto che negano la correlazione HIV-AIDS tanto che sarei BEN FELICE se qualcuno si decidesse ad inoculare nel loro corpo il proprio virus multiresistente per vedere come starebbero bene dopo qualche mese.

  3. vale scrive:

    In realtà ci sono svariate associazioni di medici (non di visionari) che criticano l’abuso dei vaccini, in particolar modo l’esavalente. Mi stupisce che l’articolista però si soffermi solo sul sottolineare ingenuità del firmatario della proposta di legge o la sua presunta malafede. Ma chi l’ha scritto nn si firma però…..

    • Mazzetta scrive:

      chi l’ha scritto si firma, basta cliccare sullo pseudonimo (che è una firma) e si trova anche il veronome

      l’articolo tratta della proposta di legge, non dei problemi eventuali del vaccino esavalente, se ci sono basta sottolinearli e battersi per risolverli, non si risolvono certo rifiutando i vaccini, no?

      capisco che la mia sia una pretesa forse assurda, ma perché prima di parlare di malafede e di sparare accuse e insulti ad minchiam non vi guardate un po’ intorno?

      capirai che è difficile far valere le proprie presunte ragioni se s’accompagnano a stronzate come quelle che hai scritto sopra…

      • pino scrive:

        Già che parli di rifiutare i vaccini, fa capire che non hai letto la proposta, in quanto si parla di sospensione dell’obbligo, non di divieto di vaccinarsi. In più è prevista la reintroduzione dell’obbligo a fronte di necessità, e dato che questa viene evidenziata da una commissione epidemiologica che si ritrova ogni 6 mesi, ci sarà tutto il tempo per prendere le precauzioni del caso. In 6 mesi non può esserci nessun drastico calo delle coperture vaccinali.

        • Mazzetta scrive:

          caro Pino, Lindo e Ugo, non è che se cambi nick sembri tre persone

          e non è l’unica cosa che ti sfugge, rileggiti i commenti invece di spammare sciocchezze già liquidate come tali

          e non spammare robaccia

  4. Luca scrive:

    Salve a tutti, sono giunto alla fine di questa impegnativa sequenza di commenti e ritengo di dover dire la mia.
    I vaccini sono senz’altro una risorsa insostituibile e in continua evoluzione, proprio per questa necessità evolutiva ritengo che non si possa pensare di vaccinare una persona per tutte le malattie vaccinabili, già oggi la lista è lunga e se la ricerca scientifica ci regalerà altri importanti risultanti le future generazioni finiranno per intossicarsi di vaccini. Penso che l’intenzione debba essere di aggiornarsi costantemente su quali siano i vaccini da considerare OBBLIGATORI e gestire gli altri, se ce ne sono, in modo facoltativo. Questa impostazione dovrebbe permetterci di gestire il volume dei “patogeni inattivi” iniettati nella popolazione, di razionalizzare i costi di questi prodotti e dei loro costi accessori e di monitorare quando e se uno di questi interventi si dimostra negativo e di intervenire. Se si lavorerà bene si potrà redigere una “storia” della vaccinazione che ci permetterà di
    evitare il ripetersi di errori già vissuti e di prevedere i futuri interventi da compiere.
    Io non sono un medico specializzato in vaccini ma è abbastanza evidente che non lo è nessuno dei partecipanti a questa discussione quindi spero di essere stato utile.

    • Vitalba scrive:

      Il primo commento decente, ed intelligente, che leggo, a questo misero articolo frutto della spocchia che caratterizza i nuovi blogger da quartiere. Per non parlare, poi, dei lobotomizzati che danno loro pure ragione.

  5. ottavio scrive:

    Non cambia niente. Io lavoro in questo settore e vi assicuro che i genitori vogliono vaccinare anche contro le altre forme virali e batteriche (scelta consapevole). Con queste notizie il lettore capisce che non si deve vaccinare perché il vaccino non è obbligatorio. Se da una parte pensiamo di fare la lotta alle case farmaceutiche vi sbagliate!!! Dall’altra aumenteranno le cure e il consumo di farmaci. Abbiamo un costo beneficio minore con i vaccini e con ingente risparmio economico. Quanto costa un giorno di ricovero Ospedaliero? Vi siete informati? Quanto costa un vaccino? Sulla questione obbligatorietà dei quattro vaccini posso essere d’accordo, ma non credo che eliminare due vaccini aggiunti nel composto dei quattro vaccini obbligatori rappresenti un danno erariale. Credo che sia un dolore in meno per i bambini che invece di fare una sola puntura ne dovranno fare quattro. Le prime ricerche sull’autismo risalgono al 1905. Fate quattro conti e vi accorgerete che con i vaccini non ci può essere correlazione.

    • Giovanni M scrive:

      L’autismo di cui parli tu colpisce 1 bambino ogni 10000. Ultimamene i casi diagnosticati di casi riconducibili a varie forme autistiche parlano di 1 su 170 e questo è il valore piu’ basso, ho letto di stime molto piu’ basse. Molti di questi bambini ottengono miglioramenti incredibili con terapie naturali, in particolare penso al protocollo Montinari. Io conosco un centinaio di bambini non vaccinati e nessuno di loro si è mai ammalato o ha avuto necessità di essere ricoverato. Tu quante persone conosci che sono morte o sono state ricoverate per non essersi vaccinati?

  6. Vitalba scrive:

    Forse prima di scrivere tali ridicoli articoli e scatenare successive risposte da cerebrolesi, dovreste studiare, partendo dalla storia dei vaccini che compongono l’esavalente, soffermandovi soprattutto ai vari ministri che, appunto, hanno portato il loro numero a 6.

    • Mazzetta scrive:

      bastano per confermare che c’è chi fa terrorismo e non informazione, sì

      poi nei commenti si conferma anche che tipo di persone vadano dietro a questa robaccia

      • Giorgio Alberto Tremante scrive:

        Non vale la pena confrontarmi con lei su questo argomento, per capire fino in fondo la gravità delle malattie iatrogene degenerative, indotte dai vaccini, bisogna solo viverle di persona, ed è quello che non auguro nemmeno a lei che continua a battersi sulla validità dei vaccini.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

mondo drone travelbydrone

Il sito che ti fa vedere il mondo ripreso dai drone

18:59 Avreste voglia di vedere tutto il mondo ma non siete in grado di farlo? Oggi, grazie a Travelbydrone, è possibile visitare alcuni tra i luoghi più scenografici della Terra senza alzarsi dalla propria sedia. Su questo sito vengono indicate tutte le CONTINUA