«Schumacher si alza e non sta più solo a letto»

di Redazione | 17/12/2018

Schumacher migliorato
  • Michael Schumacher vive sempre in Svizzera

  • Secondo il Daily Mail, le sue condizioni di salute potrebbero essere migliorate

  • A breve, potrebbe trasferirsi in una clinica di Dallas

Tra 12 giorni, saranno cinque gli anni passati senza aver cognizione delle reali condizioni di salute di Michael Schumacher dopo l’incidente sugli sci. Oggi, il Daily Mail apre un piccolo scorcio nella vita privata (e blindata) dell’ex campione del mondo di Formula Uno, indimenticabile pilota della Ferrari, a cui ha legato quasi tutti i suoi principali successi. Secondo il quotidiano britannico, Schumacher non sarebbe più costretto a letto e le sue condizioni di salute starebbero progressivamente migliorando.

Schumacher migliorato, le rivelazioni del Daily Mail

Si tratta di un’indicazione che fa il paio con il segnale confortante rivelato da Jean Todd, ex numero uno della Ferrari proprio quando Michael Schumacher correva per il cavallino rampante: «Generalmente sono sempre cauto quando dico qualcosa ma è vero – aveva detto il francese – : ho guardato la gara del gran premio del Brasile insieme a Michael».

Secondo il Daily Mail, Schumacher non è più costretto a restare a letto. Si trova sempre in una villa sul lago di Ginevra, in Svizzera, circondato dai suoi affetti più cari, come la moglie Corinna e il figlio Mick.  Ben presto, tuttavia, Schumacher potrebbe essere trasferito in una clinica a Dallas, in Texas, specializzata nel trattamento di lesioni cerebrali. Un passo in avanti nella sua riabilitazione.

Attualmente, Schumacher riceve delle cure che – stando a quanto riportato dal portale britannico – avrebbero il costo di 50mila sterline a settimana. Ma che gli permetterebbero, al momento, di non essere più intubato. Vive all’interno dell’abitazione della famiglia e non in una depandance separata che, secondo alcuni, sarebbe stata costruita come una sorta di ospedale privato dopo l’incidente. In effetti, i lavori di ampliamento della casa a Ginevra erano iniziati prima di quel dannato 29 dicembre a Maribel.

Certo, le sue condizioni di salute restano sempre precarie. Ma la notizia di un suo seppur lieve miglioramento non può che far piacere, soprattutto agli appassionati di Formula Uno ma anche al grande pubblico che ha saputo apprezzare le gesta sportive e non solo di Schumacher.